Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 8 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 8 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Info e generalita'..............................

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Sab 27 Ott 2012 - 17:24

La Santeria è la vera religione praticata a Cuba. Essa nasce dal sincretismo fra il cattolicesimo, imposto dagli Spagnoli, e vari aspetti della religione tradizionale Yoruba, importata dagli schiavi africani che furono deportati nel Nuovo Mondo durante il XXVII secolo.

La religione Yoruba ebbe quindi modo di diffondersi in tutto il centro e sud America dando vita, ad esempio, al Candomblè (o Macumba) in Brasile e al Vodoo ad Haiti.

Il termine “Santeria” fu coniato dagli stessi padroni spagnoli che trattavano la schiavitù ed ebbe fin dall’inizio una forte denotazione denigratoria. I colonialisti, infatti, erano decisi a debellare ogni forma religiosa africana, come l’animismo, addirittura con la pena di morte. La loro intolleranza obbligò gli schiavi ad abbracciare, almeno apparentemente, la religione cattolica. Per continuare ad adorare i loro Dei, furono costretti ad adottare un intelligente stratagemma, celando le loro divinità dietro al volto dei santi cristiani, sulla base di elementari analogie.

Per questo, la parola “Santeria” indicava l’apparente eccesso di zelo e devozione con cui gli schiavi si rivolgevano ai Santi cristiani, di gran lunga più idolatrati della figura di Dio stesso.

L’espediente adottato allora, da quei primi deportati, ha permesso alla Santeria, meglio conosciuta come Regla de Ocha (o Lukumi), di diffondersi e di radicarsi in maniera tanto forte nel nascente popolo cubano da poter vivere ancora oggi.

Le pratiche magiche, le superstizioni ed i misteri si fondono con le tradizioni del Cattolicesimo. Se inizialmente l’iconografia dei Santi serviva solo a nascondere gli Dei africani, oggi ne è diventata parte integrante, tanto che non è più possibile scindere l’una dagli altri. Per capire questo, basta pensare che la maggior parte dei Santeri si definisce cattolica ed è battezzata. Semplicemente, il Cattolicesimo ha assunto caratteristiche proprie, diventando una religione “sui generis”, in un mix affascinante fra il sacro ed il profano.

Particolare impulso a questo culto è stato dato dall’abolizione della schiavitù, nel 1880. L’emancipazione ha permesso di praticare con crescente libertà i riti africani, che ormai si erano ampiamente mischiati con la religione cattolica. Ed è sempre appartenente a quel periodo la nascita delle prime case dedicate a questo credo religioso, soprattutto nei pressi di L’Havana.

Protagonisti della Regla de Ocha, gli “Orishas” sono divinità immateriali legate agli elementi naturali (alberi, boschi, fuoco, acqua…) che una volta erano esseri umani e che sono stati resi santi dai loro discendenti. Essi si mostrano agli uomini solamente attraverso il possesso di uno di loro, attraverso stati di trance durante cerimonie chiamate “hacerse el santo”.

I Santeri adorano circa 40 Orishas (anche se la Religione Yoruba ne conterebbe molti di più), ma le divinità più conosciute dai fedeli si riducono ad una quindicina.

La mitologia ricorda molto il Pantheon greco: gli Dei hanno vizi e pregi come gli uomini. Ognuno di loro ha diverse preferenze come ad esempio colore, cibo, danze, parti del corpo, elementi naturali.

Un numero altissimo di leggende, a volte anche in contraddizione fra loro, racconta gli amori, i tradimenti, le guerre, le alleanze e le vite di questi Orishas. Il loro volere, i loro messaggi ai fedeli, i loro consigli vengono interpretati dai Santeros e dai Babalawos.

Le principali divinità, associate al connubio cielo-terra, sono rappresentate da Olofin e Olordummare. Essi rappresentano l’idea suprema di Dio. Fra loro e gli uomini, tutti gli altri Santi fungono da intermediari, dopo aver spesso ricorso alla mediazione di Obatalà, primo fra tutti gli Orishas.

Obatalà veste di bianco, è il protettore della testa, della mente. Ama la pace ed è misericordioso. Creatore della terra e dell’essere umano, è identificato con la Virgen de las Mercedes.

Il Santo protettore dei viaggiatori, delle strade e degli incroci è Elegguà. Imprevedibile, incostante, è un bambino dispettoso che detiene le chiavi del destino. Suo l’enorme potere di aprire e chiudere le strade, il “cammino” degli uomini. Per questo, è a lui che ci si deve rivolgere per primo anche nei rituali. Elegguà “abre el camino”, con in mano il “Garavato” (un bastone con la punta ricurva, in modo da formare una V). Sant’Antonio da Padova e San Rocco sono i suoi corrispettivi ed i suoi colori sono il rosso ed il nero.

La Vergine Maria identifica Yemayà, la Madre della vita e degli altri Dei. Alcune leggende la vedono sposa, altre madre di Obatalà. La Dea del mare è protettrice delle partorienti, dei marinai e dei pescatori, nonché Santa patrona dell’Havana. I suoi colori sono il bianco e l’azzurro.

Changò è il Dio della virilità, dei tuoni e dei fulmini, della guerra, della danza e della musica (è il re dei tamburi Batà). A lui sono attribuite innumerevoli avventure amorose (è certo che nessuna donna del pantheon Yoruba sia rimasta immune al suo fascino). Non meno importanti sono i suoi litigi con i rivali. Figlio indesiderato di Yemayà, perché frutto di uno stupro, è protetto da Obatalà. I suoi colori sono il bianco ed il rosso. La Santa cattolica con cui viene identificato è Santa Barbara.

Il corrispettivo femminile di Changò è rappresentato dalla sua stessa amante: Ochùn. Dea dell’amore, della bellezza e dei fiumi ama l’oro, ed il suo colore è appunto il giallo ma anche oro e bianco. E’ cattolicizzata con la santa patrona di Cuba: la Virgen de la Caridad del Cobre che ha il suo santuario a Santiago.

Orula personifica la divinazione ed è per questo il principale benefattore per il genere umano. E’ figlio di Yemayà, nato da un rapporto incestuoso col figlio Oggùn. I colori a lui dedicati sono il giallo ed il verde, il santo cattolico è San Francesco d’Assisi.

Oggùn, altro santo guerriero, dio del ferro, montanaro irascibile e solitario, i suoi colori sono il verde e il nero, identificato con San Pietro)

Babalù Ayè corrisponde a San Lazzaro ed è il guaritore di numerose malattie veneree e della pelle, come la lebbra ed il colera. I suoi colori sono il bianco ed il blu. Principale Santo adorato in Africa, a lui è dedicato il santuario di Rincon, a L’Havana (frequentato da migliaia infermi durante i festeggiamenti in suo onore del 17 dicembre).

Quelle descritte qui sopra sono le principali divinità Orisha, ma come accennato precedentemente, è bene ricordare che ne esistono numerose altre.

I fedeli della Santeria riconoscono varie similitudini con il vodoo haitiano o con la macumba brasiliana ma, a differenza di queste due pratiche, sostengono di praticare esclusivamente magia bianca. I Santeri operano solo divinazioni e riti per propiziare l’amore, la salute e la prosperità.

Chiunque può diventare Santero. Ha così inizio una pratica definita “hacer el santo” (prendere il Santo). Il percorso di iniziazione dura circa tre mesi, durante i quali vengono celebrati numerosi riti.

Il neofita deve vestire di bianco ed evitare i contatti fisici con le altre persone per un anno.

Al termine di questo percorso, si celebra l’Ebbò, cerimonia con cui l’iniziato diventa Santero. Altri riti, altre cerimonie possono portare il Santero a diventare Babalawo, oracolo più potente designato direttamente da Orula.

La Santeria ha un forte ascendente su ogni aspetto culturale di Cuba, in particolare sulla musica e la danza. I generi musicali afrocubani risentono particolarmente dei ritmi dei tamburi Batà (in ordine dal più grande al più piccolo Lyà, Itoteles e Okonkolo) usati durante i rituali in onore del Santo, . La salsa ed il mambo ne sono un esempio. Ma sicuramente, la Rumba è la danza che più di tutte rappresenta il connubio con le radici africane: i balli si ispirano ai riti di origine Yoruba. Ogni Santo è contraddistinto da un particolare movimento, che lo rappresenta e lo diversifica da tutti gli altri.

Il governo cubano sta facendo tesoro di queste tradizioni, e le ha elevate addirittura a livello accademico, considerandole patrimonio culturale nazionale


_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da sorge il Sab 27 Ott 2012 - 21:24

Chango femenino La consideración está representado por su propio amante Ochun. diosa del amor, la belleza y ríos como el oro, y el color es el amarillo, pero también oro y negro. Es cattolicizzata con la patrona de Cuba, la Virgen de la Caridad del Cobre que su santuario en Santiago
.
Gracias por toda la información, ahora sigue la duda de con que fin una santera quisiera hacerle brujeria a otra persona, ¿sobre todo lo seguidores de Ochun tienen esta practica?
avatar
sorge

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 17.10.12
Età : 43

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Lun 29 Ott 2012 - 0:58

sorge ha scritto:
Chango femenino La consideración está representado por su propio amante Ochun. diosa del amor, la belleza y ríos como el oro, y el color es el amarillo, pero también oro y negro. Es cattolicizzata con la patrona de Cuba, la Virgen de la Caridad del Cobre que su santuario en Santiago
.
Gracias por toda la información, ahora sigue la duda de con que fin una santera quisiera hacerle brujeria a otra persona, ¿sobre todo lo seguidores de Ochun tienen esta practica?

http://www.aserequebola.net/t1409-brujerias Wink

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Lun 29 Ott 2012 - 1:25

Spiegazione 'da manuale',sostanzialmente corretta ma alcune inesattezze ci sono,se a qualcuno intreressa scrivero' qualcosa sull' hacerse santo.....
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Lun 29 Ott 2012 - 1:29

el flaquito ha scritto:Spiegazione 'da manuale',sostanzialmente corretta ma alcune inesattezze ci sono,se a qualcuno intreressa scrivero' qualcosa sull' hacerse santo.....

dale..inizia con le inesattezze del "bignami" allora..
quali sarebbero? Question

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

X.............................

Messaggio Da el flaquito il Lun 29 Ott 2012 - 23:54

Visto che mi avete messo moderatore di questa sezione-santeria,voglio spiegare come il sottoscritto e’ arrivato ad interessarsi a tutto cio’.

Bisogna andare molti anni addietro,all universita’,ho fatto scienze politiche a indirizzo storico-politico.
Tra i tanti esami che ho dato,uno in particolare aveva attirato la mia attenzione,antropologia culturale,tutto basato sulle religioni ancestrali e tribali,con parte monografica sul voodoo haitiano.

Essendo sempre stato attratto dall’esoterismo e dalle religioni e le loro origini,dal politeismo prima e il monoteismo poi,ho sempre voluto approfondire,il prof. mi diceva pero’ che per vedere era necessario entrare nel contesto di persona e che purtroppo nella maggior parte delle volte,e parlando ad esempio del voodoo,mi diceva che quello mostrato al turista e comunque allo straniero era solo uno show.

Detto questo,negli anni seguenti,avendo avuto la possibilita’ per lavoro di poter stare a lungo nel caribe e in centro america,quando ne ho avuto l’occasione,ho cercato sempre di approfondire la mia ricerca e capirne di piu’,ed e’ corretta l’affermazione che cuba e il brasile sono i 2 luoghi dove le antiche religioni di Nigeria e congo,portate dagli schiavi, hanno avuto la loro massima espansione e soprattutto continuita’,oggi si parla della yoruba come della antica religione di riferimento,ma oggi e’ ormai conosciuta come afro-cubana….

Mai dimenticare che connessa alla dimensione degli orishas vi e’ anche il lato spiritistico della santeria,los muertos,ogni persona que quiere hacerse santo tiene su quadro espiritual y su prenda,in ogni cerimonia,in apertura ce’ la parte dedicata al muerto,ce’ poi quello che molti definiscono il lato ‘nero’ della santeria,la regla de palomonte,per come la vedo io e per quel poco che ne so per ora, il palo sviluppa di piu’ il lato spiritistico,e’ piu’ legato al mondo dei morti e delle orazioni,e’ piu esoterico,molto piu’ simile al voodoo haitiano,le divinita’ sono le stesse,cambiano solo il nome,se a qualcuno interessa li scrivero’…..

Inoltre il babalawoo ‘lavora’ di giorno,il palero di notte……
Prma di hacerse santo e’ possibile essere iniziati anche al palo,rayarse en palo,quando si e’ Santeros/a non piu’,e comunque anche il fatto de rayarse en palo viene determinato nella consulta con Orula.

Per quanto riguarda cuba,il palo e’ molto diffuso a oriente,molti sono i paleros e i brujeros e pochi i babalawoo,all’habana e’ il contrario,negli ultimi anni vedo sempre piu’ iyawoose,stando poi all’habana vieja ne vedo a quantita’,visto che la popolazione di maggioranza di questo barrios e’ di pelle nera,questo non vuol dire che non ci siano bianchi che lo fanno…..anzi….ci sono persone che conosco che mai avrei pensato che tenessero echo santo…..

L’unico problema,per che fosse interessato a tutto cio’,e non cadere in trappola,in mano a gente senza scrupoli,che poi si approfitta di menti deboli e manovrabili o di poveracci all’ultima spiaggia per praticare vere e proprie estorsioni di denaro,nascoste dietro riti liberatori , pozioni magiche e ricatti e decuplicando i prezzi di tutto,ma tutto il mondo e’ paese,senza andare lontano nel tempo,e’ un altro argomento ma e’ affine,ricordatevi la Marchi,era nella civilissima e iper tecnologica italia che qualche anno fa perpetrava le sue truffe e ricatti….non nella povera cuba….
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 0:15

Prma di hacerse santo e’ possibile essere iniziati anche al palo,rayarse en palo,
quando si e’ Santeros/a non piu’


per cui Santeria e Palo non sono poi cosi' separate come mi pareva di aver letto altrove? Question

per Santero intendi..un babalawo o una semplice persona che se ha hecho el santo?

rayarse en palo?..que significa? Rolling Eyes

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 0:17



L’unico problema,per che fosse interessato a tutto cio’,e non cadere in trappola,in mano a gente senza scrupoli,che poi si approfitta di menti deboli e manovrabili o di poveracci all’ultima spiaggia per praticare vere e proprie estorsioni di denaro,nascoste dietro riti liberatori , pozioni magiche e ricatti e decuplicando i prezzi di tutto,ma tutto il mondo e’ paese,senza andare lontano nel tempo,e’ un altro argomento ma e’ affine,ricordatevi la Marchi,era nella civilissima e iper tecnologica italia che qualche anno fa perpetrava le sue truffe e ricatti….non nella povera cuba….

cheers lol!

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 0:41

mosquito ha scritto:Prma di hacerse santo e’ possibile essere iniziati anche al palo,rayarse en palo,
quando si e’ Santeros/a non piu’


per cui Santeria e Palo non sono poi cosi' separate come mi pareva di aver letto altrove? Question

per Santero intendi..un babalawo o una semplice persona che se ha hecho el santo?

rayarse en palo?..que significa? Rolling Eyes

Santero/a e colui/lei que tiene echo santo e stop....
Babalawoo: il piu' alto grado nella santeria,sacerdote di Orula,io lo paragono allo sciamano delle tribu' indiane o al druido delle tribu' celtiche,grado che puo' appartenere solo ai maschi,le femmine si fermano a santeras,per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'.

Regla de ocha e Regla de palo sono teoricamente separate,mai vedrai un tata o un yaya in cerimonie di santeria,per quello che ho scritto,ante de hacerse santo puoi rayarte en palo,se viene marcato nella consulta con Orula,quindi se ti vas a hacer santo sarai comunque rayado en palo....rayarse e' il nome che si da alla cerimonia dell'iniziazione....

Ce' poi anche l' abakua' ma questo e' un altro discorso....
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 0:54

Regla de ocha e Regla de palo sono teoricamente separate,mai vedrai un tata o un yaya in cerimonie di santeria

tata e yaya?
que son? Question

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 0:57

per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 1:01

el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:Prma di hacerse santo e’ possibile essere iniziati anche al palo,rayarse en palo,
quando si e’ Santeros/a non piu’


per cui Santeria e Palo non sono poi cosi' separate come mi pareva di aver letto altrove? Question

per Santero intendi..un babalawo o una semplice persona che se ha hecho el santo?

rayarse en palo?..que significa? Rolling Eyes

Santero/a e colui/lei que tiene echo santo e stop....
Babalawoo: il piu' alto grado nella santeria,sacerdote di Orula,io lo paragono allo sciamano delle tribu' indiane o al druido delle tribu' celtiche,grado che puo' appartenere solo ai maschi,le femmine si fermano a santeras,per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'.

Regla de ocha e Regla de palo sono teoricamente separate,mai vedrai un tata o un yaya in cerimonie di santeria,per quello che ho scritto,ante de hacerse santo puoi rayarte en palo,se viene marcato nella consulta con Orula,quindi se ti vas a hacer santo sarai comunque rayado en palo....rayarse e' il nome che si da alla cerimonia dell'iniziazione....

Ce' poi anche l' abakua' ma questo e' un altro discorso....

Sono i nomi al maschile e al femminile degli officianti le cerimonie de palomonte.
Tieni presente ke la terminologia sia nella regla de ocha ke in quella de palo e' africana....
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 1:04

el flaquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:Prma di hacerse santo e’ possibile essere iniziati anche al palo,rayarse en palo,
quando si e’ Santeros/a non piu’


per cui Santeria e Palo non sono poi cosi' separate come mi pareva di aver letto altrove? Question

per Santero intendi..un babalawo o una semplice persona che se ha hecho el santo?

rayarse en palo?..que significa? Rolling Eyes

Santero/a e colui/lei que tiene echo santo e stop....
Babalawoo: il piu' alto grado nella santeria,sacerdote di Orula,io lo paragono allo sciamano delle tribu' indiane o al druido delle tribu' celtiche,grado che puo' appartenere solo ai maschi,le femmine si fermano a santeras,per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'.

Regla de ocha e Regla de palo sono teoricamente separate,mai vedrai un tata o un yaya in cerimonie di santeria,per quello che ho scritto,ante de hacerse santo puoi rayarte en palo,se viene marcato nella consulta con Orula,quindi se ti vas a hacer santo sarai comunque rayado en palo....rayarse e' il nome che si da alla cerimonia dell'iniziazione....

Ce' poi anche l' abakua' ma questo e' un altro discorso....

Sono i nomi al maschile e al femminile degli officianti le cerimonie de palomonte.
Tieni presente ke la terminologia sia nella regla de ocha ke in quella de palo e' africana....


_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 1:27


online.. study

Nelle città cubane può capitare di incontrare persone vestite tutte di bianco o di azzurro e bianco che indossano monili, in genere bracciali e collane di perline, che riprendono i colori degli abiti. Così si riconoscono i seguaci della santeria, una religione complessa nata all'epoca della schiavitù.

Le popolazioni africane costrette ad accettare la religione dei conquistadores adattarono il cattolicesimo alle loro credenze, creando così un sincretico dove gli dei yoruba della Nigeria presero il volto dei santi cattolici.
Ecco allora che Yemayà, dea delle acque e della maternità, assume le fattezze di una Madonna cattolica, la Santa Virgin de Regla, vestita di azzurro,mentre Babalù Ayè, dio delle cause disperate, diventa San Lazzaro, e la vigorosa divinità guerriera Changò prende le forme di Santa Barbara. I fedeli vestono i colori delle divinità cui sono devoti e vengono affiliati alla Santerìa dal "santero" o "babalao", il loro sacerdote.Ma prima della cerimonia devono essere battezzati da un prede cattolico:difficile da capire ma incredibilmente affascinante

. I Santeri cubani, vengono considerati potentissimi e richiamono fedeli da molte località del Sud e centro America.

Le cerimonie della Santeria, accompagnate da balli e frenetiche musiche afro-cubane si tengono nella case del Babalao:i tamburri rullano all'impazzata e gli dei Yoruba arrivano attraversando gli oceani e rivelandosi nei fedeli che cadono in stato di trance.

Chi vuole accostarsi al rito deve essere presentato a un Santero:due amici devono garantire per l'iniziando, testimoniare la sua buona fede e il suo desiderio di ricevere il Santo.

Mentre in Brasile e ad Haiti i culti di possessione africani hanno luoghi pubblici e spazi collettivi molto ampli, a Cuba i riti sono privati, si fanno nelle case dei Santeros, in piccoli cortili circondati da mura

.Per prima cosa tre uomini consacrati,guidati dal Santero,cercano per l'iniziando un "Angel de la Guardia":il santo protettore, l'Orishà a cui appartiene.
Si prepara il grande piatto di legno coperto di polvere sacra di erbe, si gettano le piccole noci e le conchiglie e attraverso segni e numeri sacri si scopre il dio a cui l'adepto deve dedicarsi per la vita.


Con la seconda iniziazione si riceve il Cofà,
il vaso segreto della divinazione, e gli emblemi dei Guerrieri.
Si deve restare segregati per tre giorni a casa del Santero, digiunando e in completa astinenza.Si deve dormire su un letto di erbe purificanti raccolte precedentemente durante il plenilunio
.

All'alba del terzo giorno l'adepto si veste di bianco:circondato dai tre padrini e davanti alsole che sorge deve bere una porzione di erbe per Ossain, dio della vegetazione.

Senza il suo aiuto nessuna cerimonia può essere celebrata perchè Ossain detiene il potere delle piante liturgiche e medicinali, detenie l'Axè, la grande magia della natura di cui gli altri dei non possono fare a meno.

La parte più intensa del rito si svolge a occhi bendati:dopo diversi giuramenti di obbedienza, l'adepto, in ginocchio,riceve in bocca il collo ancora palpitante di un gallo sgozzato e offerto in sacrificio e ne deve bere tutto il sangue ,tiepido e dolciastro....Agli occidentali ciò può sembrare eccessivo:eppure il sapore del sangue,come per magia,ci riporta alle nostre origini selvagge.

L'adepto è ancora segnato sulla fronte prima di ricevere gli oggetti sacri degli Orishas:l'effigie di Elegguà, i ferri di ogun e di Changò, il galletto di stagno di Ossain.

Nel vaso di argilla sigillato si mettono cose misteriose, elementi segreti che non si devono mai rilevare. E il patto eterno con il santo, il giuramento di reciproca appartenenza.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 1:40

mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla.
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 1:55

el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla
.

ah ecco..avevo capito el contrario..

da ignorante della materia pensavo pero' che il fatto di cadere en trance col muerto che sale...fosse una calidad in piu' nel cammmino verso il sacerdozio... Smile

per cui esto 'Obba' non puo' diventare babalawo..
e di cosa si occupa quindi?...che ruolo avrebbe? Question

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:09

mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla
.

ah ecco..avevo capito el contrario..

da ignorante della materia pensavo pero' che il fatto di cadere en trance col muerto che sale...fosse una calidad in piu' nel cammmino verso il sacerdozio... Smile

per cui esto 'Obba' non puo' diventare babalawo..
e di cosa si occupa quindi?...che ruolo avrebbe? Question

Obba, este vocablo se le aplica a un Rey o a un alto y honorable personaje, y como en un acto de Consagración la persona que oficia dicho acto es el responsable de lo bueno y lo malo que ocurra en ese lugar, todos los asistentes a dicha Consagración, repito, le obedecerán y respetarán durante dicho proceso, como a un Rey. Porque en esos momentos, es el mayor de todos y así sea un niño ya que se considera que mientras esté oficiando él es quien más espiritualmente está ligado a Oloddumare y Bogbo Osha.
In poche parole e' un santero major....ora non mi chiedere che cos'e' un santero major....l'ho appena postato....e' la definizione di obba...
Ma,ripeto,e' difficile spiegare,e anche capire cerimonie e terminologie a noi poco familiari in 4 righe e in poco tempo..... No

avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:14

el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla
.

ah ecco..avevo capito el contrario..

da ignorante della materia pensavo pero' che il fatto di cadere en trance col muerto che sale...fosse una calidad in piu' nel cammmino verso il sacerdozio... Smile

per cui esto 'Obba' non puo' diventare babalawo..
e di cosa si occupa quindi?...che ruolo avrebbe? Question

Obba, este vocablo se le aplica a un Rey o a un alto y honorable personaje, y como en un acto de Consagración la persona que oficia dicho acto es el responsable de lo bueno y lo malo que ocurra en ese lugar, todos los asistentes a dicha Consagración, repito, le obedecerán y respetarán durante dicho proceso, como a un Rey. Porque en esos momentos, es el mayor de todos y así sea un niño ya que se considera que mientras esté oficiando él es quien más espiritualmente está ligado a Oloddumare y Bogbo Osha.
In poche parole e' un santero major....ora non mi chiedere che cos'e' un santero major....l'ho appena postato....e' la definizione di obba...
Ma,ripeto,e' difficile spiegare,e anche capire cerimonie e terminologie a noi poco familiari in 4 righe e in poco tempo..... No


per cui,in un certo qual senso gerarchico se esiste,
l'Obba' ..si potrebbe considerare superiore a un babalawo? Question

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:23

otro contributo.. online: study

La Santeria, che letteralmente significa "culto dei santi", é in Cuba quello che é il Vudú in Haiti, o Umbanda y Kimbanda in Brasile e Shangó a Trinidad, una religione sincretica derivata dalla combinazione di elementi africani (nagós, yorubas, gegés), animisti e feticisti e di elementi cristiani. I primi importati dai negri che arrivarono come schiavi in america, i secondi appresi dagli insegnamenti cristiani dei bianchi. Agli elementi religiosi negri e bianchi, si sono mischiati in molte occasioni elementi autoctoni del continente americano. Se si studiano con attenzione tali sincretismi, si possono apprezzare elementi propi della brujeria, paganesimo e le antiche superstizioni europee arrivate al seguito degli stessi esploratori spagnoli e portoghesi.
A Cuba la Santeria coesiste con altre varianti sincretiche religiose come il Mayombé, il Ñañiguismo e il Lucumis nelle cui origini compaiono influenze bantú yorubas e biafrane (ibos e efkis).
I sacerdoti che officiano il culto sono detti Babalao, Babalorishá o Pae-do-santo o Mae-do-santo, il gran sacerdote che dirige i sacrifici e le grandi cerimonie iniziatiche é il Babalabwo o Babalabo e la compagna la Iyaré mentre i sacerdoti di ordine minore sono i Santeros. I Babalabos e i Santeros celebrano i loro riti nel Ibodú. Se un Santero inizia a un'altra persona come Santera si converte in un Babalocha o Iyalocha.
Nella Santeria esiste la credenza di un solo Dio creatore del tutto, Oludumare, che possiede il potere divino, Aché, da dove tutto proviene. La natura é governata da diversi spiriti, Orishas, ai quali vanno le invocazioni nelle cerimonie ei rituali.

OBATALA, é il padre dell'umanitá, padrone del mondo. Simbolo della pace e della purezza, patrono dei deformi e degli anormali. É rappresentato da Santa Anna e a volte da Nostra Signora della Misericordia.

CHANGO, é lo spirito del fuoco, del raggio e del tuono, simbolizza la giustizia, la virilitá. Si simbolizza con fulmini, asce neolitiche o asce dal doppio filo, é rappresentato da Santa Bárbara.

YEMANYA, é lo spirito delle acque e del mare, simboleggia e protegge la maternitá. É rappresentato da Nostra Signora della Regla (Cuba).

YANSA e OYA, é lo spirito dei venti e degli uragani, simboleggia il passaggio dalla vita alla morte. Signore dei cimiteri. É rappresentato da Santa Teresa e a volte da Nostra Signora della Candelaria.

OSHUN, lo spirito delle acque e dei fiumi, simbolo della fertilitá, signore dell'oro. É rappresentato da Nostra Signora della Caritá del Cobre, Patrona di Cuba.

ELEGUA o ESHU, é lo spirito del destino, signore della giustizia e degli incroci, nel senso della scelta del giusta direzione. É il piu astuto di tutti gli Orishas é conosciuto anche come ELEGBARA, difende le case e i cammini. É malizioso peró non cattivo, é rappresentato da Sant'Antonio da Padova, San Benito o San Martin de Porres.

OGGUN, é lo spirito dei metalli e protettore di chi li lavora. Simbolo della guerra e della violenza é simbolizzato dal coltello sacrificale é rappresentato San Pietro.

OKO, é lo spirito dell'agricoltura e della terra. É rappresentato da San Isidro Labrador.

IBEYIS o JIMAGUAS, sono spiriti gemelli, figli di Changó. Sono rappresentati da San Cosimo e Damiano.

INLE, é lo spirito dei medici. É rappresentato da San Rafael.

DADA, é lo spirito della posperitá, fratello di Changó.

OBDA, é los pirito della famiglia, rappresentato avolte da San Giuseppe.

OSAIN, é lo spirito delle piante medicinali (ewe) con le quali si prepara l'elisir sacro della Santeria, l'omiero.

AGANYO, é lo spirito dei vulcani, rappresentato da San Cristoforo.

OCHOSI, é lo spirito dei cacciatori e protettore di questi e della caccia. É rappresentato da San Norberto.

BABALU-AYE, chiamato anche OBALUAYE, OMOLU e CHANKPANNA, é lo spirito o l'Orisha delle malattie contagiose, vaiolo e lebbra. Si simbolizza con un vecchio malato, sofferente, appoggiato a una stampella o a un lungo bastone con un sacco di mais sulle spalle. Equivale a San Lazzaro. É uno degli oriha piú rispettati della Santeria cubana e il piú popolare perché cura le piu terribili malattie.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:25

mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla
.

ah ecco..avevo capito el contrario..

da ignorante della materia pensavo pero' che il fatto di cadere en trance col muerto che sale...fosse una calidad in piu' nel cammmino verso il sacerdozio... Smile

per cui esto 'Obba' non puo' diventare babalawo..
e di cosa si occupa quindi?...che ruolo avrebbe? Question

Obba, este vocablo se le aplica a un Rey o a un alto y honorable personaje, y como en un acto de Consagración la persona que oficia dicho acto es el responsable de lo bueno y lo malo que ocurra en ese lugar, todos los asistentes a dicha Consagración, repito, le obedecerán y respetarán durante dicho proceso, como a un Rey. Porque en esos momentos, es el mayor de todos y así sea un niño ya que se considera que mientras esté oficiando él es quien más espiritualmente está ligado a Oloddumare y Bogbo Osha.
In poche parole e' un santero major....ora non mi chiedere che cos'e' un santero major....l'ho appena postato....e' la definizione di obba...
Ma,ripeto,e' difficile spiegare,e anche capire cerimonie e terminologie a noi poco familiari in 4 righe e in poco tempo..... No


per cui,in un certo qual senso gerarchico se esiste,
l'Obba' ..si potrebbe considerare superiore a un babalawo? Question

Assolutamente no....anzi un Obba e una persona che,per il fatto che cade in trance,o come si dice a cuba 'pasa el muerto,'se monta',non e' potuto diventare babalawoo,infatti tra babalawoo e santeros ce' conflitto,nel senso che i secondi,provando un invidia per i primi,non li vedono di buon occhio....e' difficile se non impossibile vedere a cerimoniali de Santo un babalawoo,se non per fare cio' che gli compete....

_________________
Please allow me to introduce myself
I’m a man of wealth and taste
I’ve been around for a long, long years
Stole many a man’s soul and faith
Pleased to meet you
Hope you guessed my name, oh yeah
But what’s confusing you
Is just the nature of my game
So if you meet me
Have some courtesy
Have some sympathy, and some taste
Use all your well-learned politesse
Or I’ll lay your soul to waste
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:27

el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:per diventare babalawoo bisogna tener echo santo e poi tener camino e ifa,
in breve nonn tutti possono diventare babalawoo,tener camino e Ifa' viene determinato nella cerimonia del Santo,se el Santo no te monta,se non cadi in trance,hai camino e ifa',
contrariamente rimarrai Santero e potrai diventare Obba'


non capisco bene sta cosa.. Rolling Eyes

"tener camino e ifa'" significa.. quando si cade in trance ?
e questo nella cerimonia del Santo?

e l'Obba'?..quien es? Question

Non si puo' capire tutto in poco tempo....
Comunque,il camino e Ifa' ce' quando NON SI CADE IN TRANCE....,tutto cio' lo si puo' verificare solo nella cerimonia del Santo.
eL Obba' e' un santero che cade in trance,quando e' in trance e' il Santo o il muerto que habla
.

ah ecco..avevo capito el contrario..

da ignorante della materia pensavo pero' che il fatto di cadere en trance col muerto che sale...fosse una calidad in piu' nel cammmino verso il sacerdozio... Smile

per cui esto 'Obba' non puo' diventare babalawo..
e di cosa si occupa quindi?...che ruolo avrebbe? Question

Obba, este vocablo se le aplica a un Rey o a un alto y honorable personaje, y como en un acto de Consagración la persona que oficia dicho acto es el responsable de lo bueno y lo malo que ocurra en ese lugar, todos los asistentes a dicha Consagración, repito, le obedecerán y respetarán durante dicho proceso, como a un Rey. Porque en esos momentos, es el mayor de todos y así sea un niño ya que se considera que mientras esté oficiando él es quien más espiritualmente está ligado a Oloddumare y Bogbo Osha.
In poche parole e' un santero major....ora non mi chiedere che cos'e' un santero major....l'ho appena postato....e' la definizione di obba...
Ma,ripeto,e' difficile spiegare,e anche capire cerimonie e terminologie a noi poco familiari in 4 righe e in poco tempo..... No


per cui,in un certo qual senso gerarchico se esiste,
l'Obba' ..si potrebbe considerare superiore a un babalawo? Question

Assolutamente no....anzi un Obba e una persona che,per il fatto che cade in trance,o come si dice a cuba 'pasa el muerto,'se monta',non e' potuto diventare babalawoo,infatti tra babalawoo e santeros ce' conflitto,nel senso che i secondi,provando un invidia per i primi,non li vedono di buon occhio....e' difficile se non impossibile vedere a cerimoniali de Santo un babalawoo,se non per fare cio' che gli compete....

study

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mar 30 Ott 2012 - 23:45

mosquito ha scritto:
online.. study

Nelle città cubane può capitare di incontrare persone vestite tutte di bianco o di azzurro e bianco che indossano monili, in genere bracciali e collane di perline, che riprendono i colori degli abiti. Così si riconoscono i seguaci della santeria, una religione complessa nata all'epoca della schiavitù.

Le popolazioni africane costrette ad accettare la religione dei conquistadores adattarono il cattolicesimo alle loro credenze, creando così un sincretico dove gli dei yoruba della Nigeria presero il volto dei santi cattolici.
Ecco allora che Yemayà, dea delle acque e della maternità, assume le fattezze di una Madonna cattolica, la Santa Virgin de Regla, vestita di azzurro,mentre Babalù Ayè, dio delle cause disperate, diventa San Lazzaro, e la vigorosa divinità guerriera Changò prende le forme di Santa Barbara. I fedeli vestono i colori delle divinità cui sono devoti e vengono affiliati alla Santerìa dal "santero" o "babalao", il loro sacerdote.Ma prima della cerimonia devono essere battezzati da un prede cattolico:difficile da capire ma incredibilmente affascinante

. I Santeri cubani, vengono considerati potentissimi e richiamono fedeli da molte località del Sud e centro America.

Le cerimonie della Santeria, accompagnate da balli e frenetiche musiche afro-cubane si tengono nella case del Babalao:i tamburri rullano all'impazzata e gli dei Yoruba arrivano attraversando gli oceani e rivelandosi nei fedeli che cadono in stato di trance.

Chi vuole accostarsi al rito deve essere presentato a un Santero:due amici devono garantire per l'iniziando, testimoniare la sua buona fede e il suo desiderio di ricevere il Santo.

Mentre in Brasile e ad Haiti i culti di possessione africani hanno luoghi pubblici e spazi collettivi molto ampli, a Cuba i riti sono privati, si fanno nelle case dei Santeros, in piccoli cortili circondati da mura

.Per prima cosa tre uomini consacrati,guidati dal Santero,cercano per l'iniziando un "Angel de la Guardia":il santo protettore, l'Orishà a cui appartiene.
Si prepara il grande piatto di legno coperto di polvere sacra di erbe, si gettano le piccole noci e le conchiglie e attraverso segni e numeri sacri si scopre il dio a cui l'adepto deve dedicarsi per la vita.


Con la seconda iniziazione si riceve il Cofà,
il vaso segreto della divinazione, e gli emblemi dei Guerrieri.
Si deve restare segregati per tre giorni a casa del Santero, digiunando e in completa astinenza.Si deve dormire su un letto di erbe purificanti raccolte precedentemente durante il plenilunio
.

All'alba del terzo giorno l'adepto si veste di bianco:circondato dai tre padrini e davanti alsole che sorge deve bere una porzione di erbe per Ossain, dio della vegetazione.

Senza il suo aiuto nessuna cerimonia può essere celebrata perchè Ossain detiene il potere delle piante liturgiche e medicinali, detenie l'Axè, la grande magia della natura di cui gli altri dei non possono fare a meno.

La parte più intensa del rito si svolge a occhi bendati:dopo diversi giuramenti di obbedienza, l'adepto, in ginocchio,riceve in bocca il collo ancora palpitante di un gallo sgozzato e offerto in sacrificio e ne deve bere tutto il sangue ,tiepido e dolciastro....Agli occidentali ciò può sembrare eccessivo:eppure il sapore del sangue,come per magia,ci riporta alle nostre origini selvagge.

L'adepto è ancora segnato sulla fronte prima di ricevere gli oggetti sacri degli Orishas:l'effigie di Elegguà, i ferri di ogun e di Changò, il galletto di stagno di Ossain.

Nel vaso di argilla sigillato si mettono cose misteriose, elementi segreti che non si devono mai rilevare. E il patto eterno con il santo, il giuramento di reciproca appartenenza.

In questo articolo,peraltro un minestrone malriuscito fatto da un incompetente,ce' una varieta' di cazzate e imperfezioni enormi....
E' vero che un santero puo' entregar los guerrero,ma se li entrega un babalawo es mucho mejor,una cosa e' un eleggua' de santero,otra el echu del babalawoo,seconda cosa: l'angel de la guardia si adivina preguntando a Orula,solo un babalawo ha tale autorita' e potere,y Orula no se equivoca,sarai sicuro che l'orisha che sale e' il tuo angel de la guardia...
Il Santero non puo' usare il tablero e Orula,quindi puo' determinare el angel de la guardia con los caracoles,ma non ce' sicurezza,e quindi,l'ho gia' scritto in un altro post,se te 'montan en la cabeza el Santo equivocado'...tremenda candela,puedes hasta volverte loko...
Questo ha fatto un articolo su dei 'sentito dire'....nella hierramentas Chango non centra proprio nulla...
Il Cofa e' la mano e Orula pero' rivolta al femminile,ossia,un maschio riceve la mano e Orula e una femmina el Cofa'....SOLO UN BABALAWOO PUO' ENTREGAR LA MANO E ORULA O IL COFA',questo rimba nell articolo parla di santero....I tre padrini sono tre BABALAWOO,alla fine della cerimonia ne sceglierai 1....
Per quanto riguarda i riti e i cerimoniali sono segreti,in questo caso solo chi ha ricevuto los guerreros y la mano e Orula li puo' sapere,ma si ha l'obbligo di non raccontarli,io non le raccontero' mai neanche sotto tortura....chiunque voglia sapere di cosa si tratta e' giusto che non sappia e sperimenti lui stesso le cerimonie....a questo gli hanno raccontato 2 cazzate e le ha ,messe on line....vedi perche' non bisogna credere troppo alla Rete....e' piena di incompetenti e mistificatori.... No

_________________
Please allow me to introduce myself
I’m a man of wealth and taste
I’ve been around for a long, long years
Stole many a man’s soul and faith
Pleased to meet you
Hope you guessed my name, oh yeah
But what’s confusing you
Is just the nature of my game
So if you meet me
Have some courtesy
Have some sympathy, and some taste
Use all your well-learned politesse
Or I’ll lay your soul to waste
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mer 31 Ott 2012 - 0:10

el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
online.. study

Nelle città cubane può capitare di incontrare persone vestite tutte di bianco o di azzurro e bianco che indossano monili, in genere bracciali e collane di perline, che riprendono i colori degli abiti. Così si riconoscono i seguaci della santeria, una religione complessa nata all'epoca della schiavitù.

Le popolazioni africane costrette ad accettare la religione dei conquistadores adattarono il cattolicesimo alle loro credenze, creando così un sincretico dove gli dei yoruba della Nigeria presero il volto dei santi cattolici.
Ecco allora che Yemayà, dea delle acque e della maternità, assume le fattezze di una Madonna cattolica, la Santa Virgin de Regla, vestita di azzurro,mentre Babalù Ayè, dio delle cause disperate, diventa San Lazzaro, e la vigorosa divinità guerriera Changò prende le forme di Santa Barbara. I fedeli vestono i colori delle divinità cui sono devoti e vengono affiliati alla Santerìa dal "santero" o "babalao", il loro sacerdote.Ma prima della cerimonia devono essere battezzati da un prede cattolico:difficile da capire ma incredibilmente affascinante

. I Santeri cubani, vengono considerati potentissimi e richiamono fedeli da molte località del Sud e centro America.

Le cerimonie della Santeria, accompagnate da balli e frenetiche musiche afro-cubane si tengono nella case del Babalao:i tamburri rullano all'impazzata e gli dei Yoruba arrivano attraversando gli oceani e rivelandosi nei fedeli che cadono in stato di trance.

Chi vuole accostarsi al rito deve essere presentato a un Santero:due amici devono garantire per l'iniziando, testimoniare la sua buona fede e il suo desiderio di ricevere il Santo.

Mentre in Brasile e ad Haiti i culti di possessione africani hanno luoghi pubblici e spazi collettivi molto ampli, a Cuba i riti sono privati, si fanno nelle case dei Santeros, in piccoli cortili circondati da mura

.Per prima cosa tre uomini consacrati,guidati dal Santero,cercano per l'iniziando un "Angel de la Guardia":il santo protettore, l'Orishà a cui appartiene.
Si prepara il grande piatto di legno coperto di polvere sacra di erbe, si gettano le piccole noci e le conchiglie e attraverso segni e numeri sacri si scopre il dio a cui l'adepto deve dedicarsi per la vita.


Con la seconda iniziazione si riceve il Cofà,
il vaso segreto della divinazione, e gli emblemi dei Guerrieri.
Si deve restare segregati per tre giorni a casa del Santero, digiunando e in completa astinenza.Si deve dormire su un letto di erbe purificanti raccolte precedentemente durante il plenilunio
.

All'alba del terzo giorno l'adepto si veste di bianco:circondato dai tre padrini e davanti alsole che sorge deve bere una porzione di erbe per Ossain, dio della vegetazione.

Senza il suo aiuto nessuna cerimonia può essere celebrata perchè Ossain detiene il potere delle piante liturgiche e medicinali, detenie l'Axè, la grande magia della natura di cui gli altri dei non possono fare a meno.

La parte più intensa del rito si svolge a occhi bendati:dopo diversi giuramenti di obbedienza, l'adepto, in ginocchio,riceve in bocca il collo ancora palpitante di un gallo sgozzato e offerto in sacrificio e ne deve bere tutto il sangue ,tiepido e dolciastro....Agli occidentali ciò può sembrare eccessivo:eppure il sapore del sangue,come per magia,ci riporta alle nostre origini selvagge.

L'adepto è ancora segnato sulla fronte prima di ricevere gli oggetti sacri degli Orishas:l'effigie di Elegguà, i ferri di ogun e di Changò, il galletto di stagno di Ossain.

Nel vaso di argilla sigillato si mettono cose misteriose, elementi segreti che non si devono mai rilevare. E il patto eterno con il santo, il giuramento di reciproca appartenenza.

In questo articolo,peraltro un minestrone malriuscito fatto da un incompetente,ce' una varieta' di cazzate e imperfezioni enormi....
E' vero che un santero puo' entregar los guerrero,ma se li entrega un babalawo es mucho mejor,una cosa e' un eleggua' de santero,otra el echu del babalawoo,seconda cosa: l'angel de la guardia si adivina preguntando a Orula,solo un babalawo ha tale autorita' e potere,y Orula no se equivoca,sarai sicuro che l'orisha che sale e' il tuo angel de la guardia...
Il Santero non puo' usare il tablero e Orula,quindi puo' determinare el angel de la guardia con los caracoles,ma non ce' sicurezza,e quindi,l'ho gia' scritto in un altro post,se te 'montan en la cabeza el Santo equivocado'...tremenda candela,puedes hasta volverte loko
...
Questo ha fatto un articolo su dei 'sentito dire'....nella hierramentas Chango non centra proprio nulla...
Il Cofa e' la mano e Orula pero' rivolta al femminile,ossia,un maschio riceve la mano e Orula e una femmina el Cofa'....SOLO UN BABALAWOO PUO' ENTREGAR LA MANO E ORULA O IL COFA',questo rimba nell articolo parla di santero....I tre padrini sono tre BABALAWOO,alla fine della cerimonia ne sceglierai 1....
Per quanto riguarda i riti e i cerimoniali sono segreti,in questo caso solo chi ha ricevuto los guerreros y la mano e Orula li puo' sapere,ma si ha l'obbligo di non raccontarli,io non le raccontero' mai neanche sotto tortura....chiunque voglia sapere di cosa si tratta e' giusto che non sappia e sperimenti lui stesso le cerimonie....a questo gli hanno raccontato 2 cazzate e le ha ,messe on line....vedi perche' non bisogna credere troppo alla Rete....e' piena di incompetenti e mistificatori.... No

preciosas delucidazioni.. study

in effetti a sto punto il Cofa' farebbe parte di ,come la chiama,
una prima iniziazione,
e al femminile se entiendo bien..

e esta seconda iniziazione? Question
dovrebbe quindi corrispondere ,anche se per sentito dire e con le imprecisoni del caso,
alla cerimonia finale dell'hacere santo ?

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da mosquito il Mer 31 Ott 2012 - 0:13


prendo poi atto che los santeros a volte si cimentino nella predizione del tuo angel de la guardia
in modo arrischiato e spesso equivocandosi Embarassed
(mentre l'infallibilita' del babalawo me imagino sia oggetto di fede Rolling Eyes Question ,verdad?)

e come anche ti raccontavo..a me una madrina lancio' los caracoles
ma senza nessun tipo pero' di preparazione(mano de orula-guerreros..) precente Embarassed

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16287
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da el flaquito il Mer 31 Ott 2012 - 0:21

mosquito ha scritto:
el flaquito ha scritto:
mosquito ha scritto:
online.. study

Nelle città cubane può capitare di incontrare persone vestite tutte di bianco o di azzurro e bianco che indossano monili, in genere bracciali e collane di perline, che riprendono i colori degli abiti. Così si riconoscono i seguaci della santeria, una religione complessa nata all'epoca della schiavitù.

Le popolazioni africane costrette ad accettare la religione dei conquistadores adattarono il cattolicesimo alle loro credenze, creando così un sincretico dove gli dei yoruba della Nigeria presero il volto dei santi cattolici.
Ecco allora che Yemayà, dea delle acque e della maternità, assume le fattezze di una Madonna cattolica, la Santa Virgin de Regla, vestita di azzurro,mentre Babalù Ayè, dio delle cause disperate, diventa San Lazzaro, e la vigorosa divinità guerriera Changò prende le forme di Santa Barbara. I fedeli vestono i colori delle divinità cui sono devoti e vengono affiliati alla Santerìa dal "santero" o "babalao", il loro sacerdote.Ma prima della cerimonia devono essere battezzati da un prede cattolico:difficile da capire ma incredibilmente affascinante

. I Santeri cubani, vengono considerati potentissimi e richiamono fedeli da molte località del Sud e centro America.

Le cerimonie della Santeria, accompagnate da balli e frenetiche musiche afro-cubane si tengono nella case del Babalao:i tamburri rullano all'impazzata e gli dei Yoruba arrivano attraversando gli oceani e rivelandosi nei fedeli che cadono in stato di trance.

Chi vuole accostarsi al rito deve essere presentato a un Santero:due amici devono garantire per l'iniziando, testimoniare la sua buona fede e il suo desiderio di ricevere il Santo.

Mentre in Brasile e ad Haiti i culti di possessione africani hanno luoghi pubblici e spazi collettivi molto ampli, a Cuba i riti sono privati, si fanno nelle case dei Santeros, in piccoli cortili circondati da mura

.Per prima cosa tre uomini consacrati,guidati dal Santero,cercano per l'iniziando un "Angel de la Guardia":il santo protettore, l'Orishà a cui appartiene.
Si prepara il grande piatto di legno coperto di polvere sacra di erbe, si gettano le piccole noci e le conchiglie e attraverso segni e numeri sacri si scopre il dio a cui l'adepto deve dedicarsi per la vita.


Con la seconda iniziazione si riceve il Cofà,
il vaso segreto della divinazione, e gli emblemi dei Guerrieri.
Si deve restare segregati per tre giorni a casa del Santero, digiunando e in completa astinenza.Si deve dormire su un letto di erbe purificanti raccolte precedentemente durante il plenilunio
.

All'alba del terzo giorno l'adepto si veste di bianco:circondato dai tre padrini e davanti alsole che sorge deve bere una porzione di erbe per Ossain, dio della vegetazione.

Senza il suo aiuto nessuna cerimonia può essere celebrata perchè Ossain detiene il potere delle piante liturgiche e medicinali, detenie l'Axè, la grande magia della natura di cui gli altri dei non possono fare a meno.

La parte più intensa del rito si svolge a occhi bendati:dopo diversi giuramenti di obbedienza, l'adepto, in ginocchio,riceve in bocca il collo ancora palpitante di un gallo sgozzato e offerto in sacrificio e ne deve bere tutto il sangue ,tiepido e dolciastro....Agli occidentali ciò può sembrare eccessivo:eppure il sapore del sangue,come per magia,ci riporta alle nostre origini selvagge.

L'adepto è ancora segnato sulla fronte prima di ricevere gli oggetti sacri degli Orishas:l'effigie di Elegguà, i ferri di ogun e di Changò, il galletto di stagno di Ossain.

Nel vaso di argilla sigillato si mettono cose misteriose, elementi segreti che non si devono mai rilevare. E il patto eterno con il santo, il giuramento di reciproca appartenenza.

In questo articolo,peraltro un minestrone malriuscito fatto da un incompetente,ce' una varieta' di cazzate e imperfezioni enormi....
E' vero che un santero puo' entregar los guerrero,ma se li entrega un babalawo es mucho mejor,una cosa e' un eleggua' de santero,otra el echu del babalawoo,seconda cosa: l'angel de la guardia si adivina preguntando a Orula,solo un babalawo ha tale autorita' e potere,y Orula no se equivoca,sarai sicuro che l'orisha che sale e' il tuo angel de la guardia...
Il Santero non puo' usare il tablero e Orula,quindi puo' determinare el angel de la guardia con los caracoles,ma non ce' sicurezza,e quindi,l'ho gia' scritto in un altro post,se te 'montan en la cabeza el Santo equivocado'...tremenda candela,puedes hasta volverte loko
...
Questo ha fatto un articolo su dei 'sentito dire'....nella hierramentas Chango non centra proprio nulla...
Il Cofa e' la mano e Orula pero' rivolta al femminile,ossia,un maschio riceve la mano e Orula e una femmina el Cofa'....SOLO UN BABALAWOO PUO' ENTREGAR LA MANO E ORULA O IL COFA',questo rimba nell articolo parla di santero....I tre padrini sono tre BABALAWOO,alla fine della cerimonia ne sceglierai 1....
Per quanto riguarda i riti e i cerimoniali sono segreti,in questo caso solo chi ha ricevuto los guerreros y la mano e Orula li puo' sapere,ma si ha l'obbligo di non raccontarli,io non le raccontero' mai neanche sotto tortura....chiunque voglia sapere di cosa si tratta e' giusto che non sappia e sperimenti lui stesso le cerimonie....a questo gli hanno raccontato 2 cazzate e le ha ,messe on line....vedi perche' non bisogna credere troppo alla Rete....e' piena di incompetenti e mistificatori.... No

preciosas delucidazioni.. study

in effetti a sto punto il Cofa' farebbe parte di ,come la chiama,
una prima iniziazione,
e al femminile se entiendo bien..

e esta seconda iniziazione? Question
dovrebbe quindi corrispondere ,anche se per sentito dire e con le imprecisoni del caso,
alla cerimonia finale dell'hacere santo ?

Allora.....La mano e orula e il Cofa' sono la stessa cosa,la stessa cerimonia, LA DIFFERENZA E' CHE L'UOMO RICEVE LA MANO E ORULA E LA DONNA IL COFA'....
Come gia' ho scritto tener los guerreros y la mano o el cofa de Orula sono le condizioni necessarie pa 'hacerse santo' ma non e'che sia obbligatorio farlo,uno se puede quedar con eso y ya....
Per quanto riguarda l'articolo in questione,non ce'nulla che riguardi el hacerse santo,ha fatto commistioni improprie tra guerreros,cofa' etc....
avatar
el flaquito

Messaggi : 502
Data d'iscrizione : 17.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Info e generalita'..............................

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum