Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Gennaio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Cuba. Treni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cuba. Treni

Messaggio Da arcoiris il Mer 28 Nov 2012 - 17:34




28-11-2012

La piccola stazione ferroviaria è animata già dalla mattina. Gli studenti si aggirano con le loro uniformi attillate e uno strillone annuncia il “Granma”. In giro si vedono cartocci di noccioline, venditori di bibite e diverse persone che hanno dormito per terra. Potrebbe essere una stazione di qualsiasi parte del mondo, ma manca qualcosa: non ci sono treni. I binari sono vuoti e non s’intravede nessuna locomotiva.

Cuba ha avuto la prima ferrovia dell’America Latina, inaugurata in un novembre di 175 anni fa. Le linee ferroviarie entrarono a far parte del panorama nazionale e il paese si sollevò economicamente grazie a quella spina dorsale da cui partivano infinite diramazioni. Ma di quel protagonismo ferroviario oggi rimane poco. Anche se nell’ultimo anno ci sono stati dei lavori di riparazione dei binari ed è stata più che raddoppiata la merce trasportata su rotaia, il danno subìto dalle ferrovie cubane è di una gravità impossibile da quantificare in cifre.

Il problema principale non sono i ritardi nelle partenze o le carrozze rovinate. Neanche i furti sistematici ai viaggiatori o la maleducazione di tanti dipendenti nei confronti dei clienti, la continua soppressione di alcuni treni o un sistema di sicurezza inadeguato che si traduce in incidenti frequenti. Il danno maggiore è quello subìto dalla mentalità dei cubani, che non considerano più le ferrovie il principale mezzo di trasporto interurbano. Nella trita scena del bacio d’addio su un binario e del fazzoletto per salutare chi parte, manca da anni il protagonista principale: un treno in partenza.

Yoani Sanchez


_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15647
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba. Treni

Messaggio Da mosquito il Ven 30 Nov 2012 - 1:56

arcoiris ha scritto:



28-11-2012

La piccola stazione ferroviaria è animata già dalla mattina. Gli studenti si aggirano con le loro uniformi attillate e uno strillone annuncia il “Granma”. In giro si vedono cartocci di noccioline, venditori di bibite e diverse persone che hanno dormito per terra. Potrebbe essere una stazione di qualsiasi parte del mondo, ma manca qualcosa: non ci sono treni. I binari sono vuoti e non s’intravede nessuna locomotiva.

Cuba ha avuto la prima ferrovia dell’America Latina, inaugurata in un novembre di 175 anni fa. Le linee ferroviarie entrarono a far parte del panorama nazionale e il paese si sollevò economicamente grazie a quella spina dorsale da cui partivano infinite diramazioni. Ma di quel protagonismo ferroviario oggi rimane poco. Anche se nell’ultimo anno ci sono stati dei lavori di riparazione dei binari ed è stata più che raddoppiata la merce trasportata su rotaia, il danno subìto dalle ferrovie cubane è di una gravità impossibile da quantificare in cifre.

Il problema principale non sono i ritardi nelle partenze o le carrozze rovinate. Neanche i furti sistematici ai viaggiatori o la maleducazione di tanti dipendenti nei confronti dei clienti, la continua soppressione di alcuni treni o un sistema di sicurezza inadeguato che si traduce in incidenti frequenti. Il danno maggiore è quello subìto dalla mentalità dei cubani, che non considerano più le ferrovie il principale mezzo di trasporto interurbano. Nella trita scena del bacio d’addio su un binario e del fazzoletto per salutare chi parte, manca da anni il protagonista principale: un treno in partenza.

Yoani Sanchez


http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrovie_Nazionali_di_Cuba

in effetti el tren a Cuba..mi sa che venga ben poco considerato..Rolling Eyes

si preferiscono generalemente altre modalita' de viaje..

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16398
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum