Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Delitto Burgato, Reiver confessa a Cuba davanti ai carabinieri in missione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Delitto Burgato, Reiver confessa a Cuba davanti ai carabinieri in missione

Messaggio Da arcoiris il Sab 12 Gen 2013 - 10:21

Il giovane, accusato insieme alla sorella Lisandra già in carcere a Trieste, di aver assassinato lo scorso agosto Rosetta Sostero e Paolo Burgato ha pure indicato il luogo dove ha abbandonato lo zaino dopo il delitto



LIGNANO. Reiver Laborde Rico, il cubano di 24 anni in prigione a L’Avana, ha risposto alle domande degli inquirenti e ha reso una confessione su tutti i fatti contestatigli in relazione all’omicidio dei coniugi Paolo Burgato e Rosetta Sostero massacrati nella loro villetta di Lignano Sabbiadoro nell’agosto scorso. Massacro di cui il giovane è accusato insieme con la sorella Lisandra, in carcere a Trieste.

Il giovane avrebbe confermato il movente della rapina ricostruendo l’episodio più cruento in maniera un po’ diversa rispetto al racconto reso dalla sorella Lisandra che gli attribuiva tutta la responsabilità materiale delle coltellate.

Reiver ha risposto a tutte le domande senza alcuna reticenza. Da quanto si è appreso, avrebbe ricostruito tutti i contorni della vicenda dalla preparazione della rapina fino alla fuga. Il ragazzo avrebbe anche indicato il posto dove ha abbandonato lo zaino con i vestiti utilizzati con i coltelli ma ha escluso il coinvolgimento di terze persone.

L’interrogatorio di Reiver Laborde Rico è stato coordinato da un magistrato cubano alla presenza degli investigatori italiani - il capitano del Nucleo investigativo carabinieri di Udine, capitano Fabio Pasquariello, il capitano Giuseppe De Felice del reparto crimini violenti dei Ros di Roma e dal tenente dell’Interpool Stefano Carella - dell’ufficiale di collegamento italiano, che hanno posto i quesiti predisposti in accordo con il pubblico ministero Claudia Danelon attraverso le autorità cubane. L’interrogatorio è stato videoregistrato. «Ci attendiamo risultati ottimi dalla missione - ha dichiarato il procuratore capo di Udine Antonio Biancardi - gli inquirenti sono pienamente consapevoli dell’importanza della missione e conoscono bene tutti i fatti».

MESSAGGERO VENETO

_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15646
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum