Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Febbraio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



report "movidas 2006"

Andare in basso

report "movidas 2006"

Messaggio Da mosquito il Mer 6 Mar 2013 - 23:55

da un simpatico report in rete study

http://www.movidas.it/cuba.htm

5 Agosto - Trinidad

Stamattina ci siamo svegliati presto e siamo partiti dall'avana, con la nostra
meravigliosa VW Polo bianca noleggiata alla volta di Trinidad.

I primi problemi iniziano nel trovare l'entrata dell'autostrada - per inciso
la più grossa arteria di Cuba - l'autopissssta ssentràl. Alla fine un tizio ci
chiede di seguirlo e ci porta in un dedalo di vicoli. Noi pensiamo già alla
possibilità di subire una gang bang già subito il primo giorno, e invece
arriviamo sull'autopisssta.

L'autopista contiene poche macchine, ma moltissimi carretti, animali, gente
che ti vende frutta e autostoppisti. Praticamente a Cuba il trasporto pubblico
non esiste... esistono solo degli enormi autoarticolati ripieni di gente che
ricordano vagamente le tradotte per Birkenau, e oltretutto passano quando
vogliono loro.

La gente chiede l'autostop, ma non per fare i latin-Kerouac, ma perché non
esiste alternativa. Noi ovviamente prendiamo immediatamente su non una, non due
ma ben tre persone. Istantaneamente la macchina si riempie di un odore terribile
e l'aria condizionata non condiziona più. Ci interroghiamo sulla sicurezza di
questa scelta. Poi alla fine in 3000 km che abbiamo fatto, credo 2900 li abbiamo
fatti con cubani e non ci è mai successo nulla.

La viabilità cubana non è proprio un problema. Il problema di Cuba, a
differenza che a Palermo, non è il tschraffico.

Arriviamo a Trinidad verso le 3. Sei ore per fare 300 Km, neanche
l'accelerato Pieranica Treviglio va così piano. Da segnalare delle buche per la
strada che sembrano l'esito di una pioggia di meteoriti. Di notte non si guida:
di notte dopo 3 o 4 Km hai matematicamente bucato, e dato che non passa nessuno
mai, non è proprio il caso.

Trinidad è una città molto bella. Il centro storico è acciottolato (anche se
i ciottoli hanno la pericolosa inclinazione ad andare in giro per conto loro) ed
è pieno di locali e gallerie d'arte. I musei fanno un po' cagare ma va bene lo
stesso. Come prima casa particular ci becchiamo il peggio del peggio... un posto
lurido sudicio schifosissimo che non menziono perché ho buttato via il biglietto
da visita. Però durante la notte la simpatica micina di casa ha dato alla luce 2
bei minuscoli gattini, che ovviamente hanno catturato la mia attenzione per 2
ore.








_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16416
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum