Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Luglio 2017
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari

Messaggio Da giumiro il Lun 8 Apr 2013 - 20:39

Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari
02 aprile, 20:47 Fabbrica di sigari cubana
Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari


Come se non bastassero l'embargo, le spie e i tentativi di uccidere Fidel Castro, ora anche i sigari! Il governo cubano ha reagito con stizza alla recente sentenza della Giustizia statunitense che ha autorizzato la General Cigars Co. a vendere sigari prodotti nella Repubblica Dominicana con il leggendario marchio Cohiba. Una decisione denunciata all'Avana come "l'ennesimo furto sfacciato" degli americani dopo quello del rum Havana club con la scusa dell'embargo imposto all'isola. La Commissione di Processi ed Appello per i Marchi Registrati (Ttab) americana ha respinto infatti la richiesta presentata dalla Cubatabaco - che confeziona i sigari Cohiba, considerati fra i migliori al mondo, per conto del governo castrista - per impedire l'uso della marca da parte della General Cigars. Il motivo? L'azienda cubana non possiede una personalità giuridica negli Usa e dunque non può presentare azioni legali presso gli organismi del Paese. Cubadebate - portale web del governo – ha attaccato la decisione della Ttab, sostenendo che "il furto sfacciato delle marche cubane negli Stati Uniti continua ad essere protetto dalle autorità federali di quel Paese, che si giustificano con i regolamenti del blocco economico, finanziario e commerciale che Washington pratica contro Cuba".

La storia dei Cohiba è legata a doppio filo a quella della Revolucion, giacché la marca nacque nel 1966 come prodotto 'premium' riservato agli alti dirigenti del Partito Comunista Cubano (Pcc) e come regalo diplomatico, dopo che lo stesso Fidel Castro si innamorò dell'esclusiva miscela di foglie di tabacco che fumava una delle sue guardie del corpo. "Vedevo che fumava sempre dei sigari molto aromatici, e quando gli chiesi di che marca fossero - raccontò Fidel in una intervista alla rivista Cigar Aficionado nel 1994 - mi disse che era una miscela speciale che fabbricava un amico suo. Me ne fece provare uno o lo trovai così buono che contattai il suo amico, lo portammo in una fabbrica e ci spiegò il tipo di tabacco che usava, che foglie e da quali piantagioni. Così mettemmo su un gruppo di lavoratori e partì la produzione. E ora Cohiba è un nome noto in tutto il mondo".

Il sigaro più esclusivo del governo rivoluzionario – battezzato Cohiba, ossia 'tabacco' nella lingua dei Taino, gli indiani cubani che fumavano la pianta ancor prima dell'arrivo dei Conquistadores - arrivò sul mercato solo nel 1982, quando in occasione del Mondiali di Calcio in Spagna la Cubatabaco presentò i primi tre modelli (Lanceros, Panatelas, Coronas Especiales) di quella che sarebbe diventata la 'Linea Classica' della prestigiosa marca. A causa dell'embargo economico, però, i Cohiba cubani non possono essere venduti negli Stati Uniti. E così la General Cigar – azienda controllata dalla Scandinavian Tobacco Group - nel 1978 registrò la marca negli Usa e cominciò a distribuire i suoi sigari durante gli anni '80. Poco dopo inizio' la battaglia legale lanciata dalle autorità dell'Avana, il cui ultimo capitolo è la sentenza della Ttab. Il caso dei Cohiba ricorda anche, come sottolinea Cubadebate, quello dell'Havana Club, il rum più prestigioso dell'isola, fabbricato per il mercato mondiale dallo Stato cubano in associazione con Pernod Ricard: negli Usa è un marchio registrato dalla Bacardi, l'azienda fondata da José Arechabala, l'uomo che inventò il brand nel 1878 e la cui famiglia scappò dall'isola dopo la Rivoluzione castrista.

http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/primopiano/2013/04/02/Cuba-Usa-guerra-sigari_8492305.html

_________________
no es facil!!!
avatar
giumiro

Messaggi : 2880
Data d'iscrizione : 28.04.12
Età : 57
Località : Piacenza
Carattere : Caibarien Mon Amour

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari

Messaggio Da mosquito il Mar 9 Apr 2013 - 0:29

a differenza del ron habana-club(che puo' essere piu discutibile..i Bacardi a Stgo hanno fatto la historia del ron ecc...)..qua il marchio cohiba è por supuesto solo ..hecho en kuba.... Exclamation
per cui trattasi di trampa commerciale da condannare..

come ad es per quanto ci riguarda il nostro alimentare...tipo la pasta il parmesano o il prosciutto di parma prodotti all'estero e smerciati in america come prodotti made in italy.. Mad

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari

Messaggio Da albertico il Mar 9 Apr 2013 - 8:48

Pobre de Cuba, tan lejos de Dios tan cerca de Los estados unidos...

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba vs Usa, scoppia la guerra dei sigari

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum