Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



«fuga per la libertà» di Misael Siverio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

«fuga per la libertà» di Misael Siverio

Messaggio Da albertico il Sab 20 Lug 2013 - 2:28

Ha lasciato la sua stanza dello Sheraton Hotel di West Des Moines, nello Stato dell’Iowa, intorno alle dieci di notte, e con l’aiuto del buio si è allontanato senza destare alcun sospetto nel personale dell’albergo.

E’ iniziata così la «fuga per la libertà» di Misael Siverio, 24 enne giocatore professionista di baseball cubano, disposto in tutti i modi a lasciare la sua terra natale e con il sogno di giocare nella Major League a stelle e strisce. Il «pitcher» mancino, una vera promessa del campionato cubano, era partito da L’Avana alla volta degli Usa per disputare una serie di cinque partite tra le due nazionali, la prima delle quali era in programma questa sera al Principal Park, lo stadio degli «Iowa Cubs». Ma il ritiro pre-partita è durato assai poco, per lasciare spazio al suo sogno di fuga e di realizzazione professionale. «Vivere la propria vita in maniera costretta non è facile, la mia è stata una scelta difficile, l’ho fatto per me e la mia carriera, ma anche per la mia famiglia», rivela Siverio al Nuovo Herald, giornale in lingua ispanica della Florida che lo ha contattato dopo la sua fuga. Ribadisce che il suo sogno «è farcela ad entrare nella Major League, ed ora in avanti farò tutto il possibile per centrare questo obiettivo».

Siverio, che stava vivendo una delle stagioni più fortunate della storia del baseball cubano, è solo l’ultimo in ordine di tempo di una serie di professionisti dello sport che hanno deciso di scavalcare la barricata del regime, nonostante gli sforzi dell’Avana di dimostrare che i i suoi atleti, oltre ad essere bravi come quelli americani sono assai fedeli alla maglia della loro nazionale. Prima del lanciatore era stato Orlando «El Duque» Hernandez a fuggire in barca da Cuba, nel 1997, e più di recente era stata la volta di Yoenis Cespedes e Yasiel Puig. Tutti hanno trovato asili in club sportivi degli Stati Uniti. Stessa sorte toccherà probabilmente a Siverio, la cui defezione arriva - ironia della sorte o tempismo perfetto, questo non è dato spaerlo - proprio nel giorno in cui il governo cubano annuncia che i giocatori di baseball dell’isola potranno essere ingaggiati da squadre estere. Una misura che segna la fine di oltre mezzo secolo di proibizione dello sport professionista.
avatar
albertico

Messaggi : 3153
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: «fuga per la libertà» di Misael Siverio

Messaggio Da arcoiris il Sab 20 Lug 2013 - 11:55

Crying or Very sad 


le deseo mucha suerte

_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15646
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum