Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Cuba in frenata, diminuiscono gli arrivi del primo semestre

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cuba in frenata, diminuiscono gli arrivi del primo semestre

Messaggio Da arcoiris il Mer 11 Set 2013 - 9:05

È del 2 per cento la flessione degli arrivi turistici a Cuba nei primi sei mesi dell'anno.





Secondo i dati governativi, nel periodo l'isola ha ospitato 1,59 milioni di visitatori contro 1,62 del primo semestre 2012.

Nulla di invariato, invece, per quanto riguarda il ranking dei principali bacini emissori, con il Canada a primo posto grazie al 44 per cento di share sugli arrivi totali.

Il secondo mercato è quello inglese, con 62.659 turisti nei primi sei mesi dell'anno, mentre dalla Germania sono arrivati 57.614 turisti. Tra i bacini a maggiore crescita la Germania, il Messico, il Cile e il Venezuela.

Complessivamente, però, il calo più rievante è quello del mercato europeo, che secondo il Cto nel semestre ha perso addirittura 20,7 punti percentuali rspetto allo stesso periodo del 2012.


_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15646
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba in frenata, diminuiscono gli arrivi del primo semestre

Messaggio Da albertico il Mer 11 Set 2013 - 11:15

62.659 arrivi da quell'isoletta?
Ma scusate,se l'italia l'anno scorso faceva 100 mila arrivi in un anno,quindi siamo a 75 mila? Circa 37 mila in un semestre?

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3192
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum