Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Gio 18 Dic 2014 - 15:19

Il presidente degli Stati Uniti può alleggerire l’embargo a Cuba per decreto, ma per toglierlo serve l’intervento del Congresso, perché si tratta di una legge approvata dai parlamentari. Stesso discorso per le relazioni diplomatiche: il capo della Casa Bianca può decidere di ristabilirle, ma poi per finanziare la riapertura dell’ambasciata e confermare la nomina del rappresentante americano, servirà il via libera di Capitol Hill. Questi sono i motivi per cui la svolta annunciata da Barack Obama promette di aprire un nuovo fonte di battaglia con il Congresso, dominato dalla nuova maggioranza repubblicana alla Camera e al Senato.

L’opposizione alle aperture verso Cuba è bipartisan, guidata dal gruppo dei parlamentari di origine cubana. Quindi tanto il senatore repubblicano della Florida Marco Rubio, quanto quello democratico del New Jersey Bob Menendez, hanno preso posizione contro la decisione di Obama. Mettere insieme abbastanza voti per eliminare l’embargo, o anche solo per finanziare la riapertura della rappresentanza diplomatica e confermare il nuovo ambasciatore, sarà molto difficile. Sullo sfondo, infatti, non ci sono solo le posizioni personali dei parlamentari, o le linee di politica estera: su questo tema si potrebbe giocare anche la corsa alla Casa Bianca del 2016.

La Florida è uno stato decisivo, come abbiamo imparato nel 2000 dalla sfida fra Bush e Gore. I repubblicani, in particolare, non possono pensare di vincere le presidenziali senza conquistare questo stato. Finora il partito di Rubio ha avuto una forte presa sulla comunità di origine cubana, ma la demografia sta cambiando. Le generazioni più giovani non sono così interessate alla disputa con i fratelli Castro, e nella comunità ispanica locale stanno crescendo molto i portoricani e i latini di altra origine, che vogliono solo crescere e non hanno troppa pazienza per le contese ideologiche su Cuba. Obama, che medita di visitare Cuba, conta su questi mutamenti della popolazione per vincere la sua battaglia. Se è vero che i cubani americani stanno perdendo posizioni in Florida, e interesse per la lite continua con L’Avana, la sua sfida potrebbe funzionare. Altrimenti passerà nelle mani del suo successore.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da arcoiris il Gio 18 Dic 2014 - 23:31

Albertico, onestamente penso, che anche se no parece, la maggioranza della comunitá cubana, é contro l' embargo
lasciamo perdere adesso quei 4 anticastristra di prima generazione, parlo dei discententi cubani e di tutti quei arrivati negli ULTIMI anni.

_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15643
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Ven 19 Dic 2014 - 2:01

arcoiris ha scritto:Albertico, onestamente penso, che anche se no parece, la maggioranza della comunitá cubana, é contro l' embargo
lasciamo perdere adesso quei 4 anticastristra di prima generazione, parlo dei discententi cubani e di tutti quei arrivati negli ULTIMI anni.

Companera,

los representantes en el Congreso de origen cubano tanto del partido Repubblicano como del partido democratico estan en contra del levantamiento del bloqueo.
Los que han llegado en los ultimos anos,estoy deacuerdo contigo,estan en contradel bloqueo,esto es cierto.
Asi que hay que esperar,en este momento nadie puede saber lo que va a pasar
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da mosquito il Ven 19 Dic 2014 - 3:14

arcoiris ha scritto:Albertico, onestamente penso, che anche se no parece, la maggioranza della comunitá cubana, é contro l' embargo
lasciamo perdere adesso quei 4 anticastristra di prima generazione, parlo dei discententi cubani e di tutti quei arrivati negli ULTIMI anni.



quoto la Monjaaa!!!!... cheers t531

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da mosquito il Ven 19 Dic 2014 - 3:17

albertico ha scritto:
arcoiris ha scritto:Albertico, onestamente penso, che anche se no parece, la maggioranza della comunitá cubana, é contro l' embargo
lasciamo perdere adesso quei 4 anticastristra di prima generazione, parlo dei discententi cubani e di tutti quei arrivati negli ULTIMI anni.

Companera,

los representantes en el Congreso de origen cubano tanto del partido Repubblicano como del partido democratico estan en contra del levantamiento del bloqueo.
Los que han llegado en los ultimos anos,estoy deacuerdo contigo,estan en contradel bloqueo,esto es cierto.
Asi que hay que esperar,en este momento nadie puede saber lo que va a pasar

relativamente ai repubblicani che controllano il congresso direi di si..
ma come democratici..direi di no..
e l'opinione pubblica amerikana a gran maggioranza non gliene frega mica tanto del bloqueo.. Twisted Evil

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Ven 19 Dic 2014 - 12:13

mosquito ha scritto:
relativamente ai repubblicani che controllano il congresso direi di si..
ma come democratici..direi di no..

Non è del tutto come dici tu.
Ti riporto l'attuale posizione di Bob Menendez,senatore DEMOCRATICO

Qué puede hacer realmente la Cámara Alta?

La mayoría del embargo está codificado en la ley. Yo no estoy dispuesto a cambiar nada en la ley que ya existe para facilitar una política que no veo que vaya a cambiar los derechos del pueblo cubano. Por eso, voy a hacer todo lo posible por no cambiar la ley. Las partes administrativas y ejecutivas a las que se ha referido Obama, van a tener obviamente elementos de implementación. Por ejemplo, para abrir una nueva embajada en Cuba, hace falta recursos que sólo el Congreso puede otorgar, y para tener un embajador, debe pasar y confirmarse por el Comité de Relaciones del Senado y ser confirmado. Por eso, hay muchos elementos que están sujetos a la decisión de la Cámara Alta y no simplemente a la del Presidente.

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da mosquito il Sab 20 Dic 2014 - 1:13

albertico ha scritto:
mosquito ha scritto:
relativamente ai repubblicani che controllano il congresso direi di si..
ma come democratici..direi di no..

Non è del tutto come dici tu.
Ti riporto l'attuale posizione di Bob Menendez,senatore DEMOCRATICO

Qué puede hacer realmente la Cámara Alta?

La mayoría del embargo está codificado en la ley. Yo no estoy dispuesto a cambiar nada en la ley que ya existe para facilitar una política que no veo que vaya a cambiar los derechos del pueblo cubano. Por eso, voy a hacer todo lo posible por no cambiar la ley. Las partes administrativas y ejecutivas a las que se ha referido Obama, van a tener obviamente elementos de implementación. Por ejemplo, para abrir una nueva embajada en Cuba, hace falta recursos que sólo el Congreso puede otorgar, y para tener un embajador, debe pasar y confirmarse por el Comité de Relaciones del Senado y ser confirmado. Por eso, hay muchos elementos que están sujetos a la decisión de la Cámara Alta y no simplemente a la del Presidente.

beh...ma oltre che "democratico" è un senatore noto di chiare posizioni anticastriste...Rolling Eyes
non mi pare rappresentare la mayoria del suo partito....al contrario.... Arrow

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Sab 20 Dic 2014 - 3:03

a la batalla



_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Sab 20 Dic 2014 - 12:03

mosquito ha scritto:

beh...ma oltre che "democratico" è un senatore noto di chiare posizioni anticastriste...Rolling Eyes
non mi pare rappresentare la mayoria del suo partito....al contrario.... Arrow

Sicuramente non rappresenta la mayoria de su partido,pero tampoco su partido es mayoria en el congrso

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da mosquito il Dom 21 Dic 2014 - 2:48

albertico ha scritto:
mosquito ha scritto:

beh...ma oltre che "democratico" è un senatore noto di chiare posizioni anticastriste...Rolling Eyes
non mi pare rappresentare la mayoria del suo partito....al contrario.... Arrow

Sicuramente non rappresenta la mayoria de su partido,pero tampoco su partido es mayoria en  el congrso

la batalla esta' persa en partenza..
rassegnati...

solo puedes esperar...che le tempistiche del Cambio ..siano retrazade.. Sleep
per cui tifa Mariela..piu' che ese maricon de MENENDEZ..

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da mosquito il Dom 21 Dic 2014 - 2:50

arcoiris ha scritto:Albertico, onestamente penso, che anche se no parece, la maggioranza della comunitá cubana, é contro l' embargo
lasciamo perdere adesso quei 4 anticastristra di prima generazione, parlo dei discententi cubani e di tutti quei arrivati negli ULTIMI anni.


riquoto la Monja...Arrow
ese es el punto Albertico querido...

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16271
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da albertico il Dom 21 Dic 2014 - 11:23

mosquito ha scritto:

riquoto la Monja...Arrow
ese es el punto Albertico querido...

Rispondo ai due interventi di cui sopra.
Io,personalmente,da sempre sono rassegnato al cambio.
Ho sempre saputo che era una questione di tempo.
Insensibile alla retorica castrista e ideologica terzomondista,è parso da subito evidente che non c'e' nulla di eterno e che la gloriosa resistenza cubana di null'altro si trattava se non del tentativo di mantenere al potere la classe dirigente installatasi nel 59 negli ambienti del potere.
Tuttavia non accetto supinamente nè il pensiero unico tanto caro ai sostenitori delle dittature terzomondiste,nè,soprattutto,i titoloni,il circo mediatico,le sparate,il sensazionalismo degli organi di informazione del supuestamente definito primo mondo a cui dovrebbe essere riconosciuto il premio nobel alle....piroette della moralità.
La partita è pertanto più aperta di quanto possa sembrare,è innegabile che la prima mano l'hanno vinta i Castro,ai quali nessuno,ripeto nessuno,ha chiesto di avviare un processo che porti ad elezioni democratiche.
Pertanto,si,è una questione di tempo,bisogna vedere di quanto tempo

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3145
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cuba, il Congresso contro la svolta di Obama

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum