Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Ataques acusticos

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 1:57

http://www.diariodecuba.com/cuba/1507640936_34537.html




'Washington estaba tratando de ocultar los ataques acústicos', dice una de las víctimas



Uno de los 22 estadounidenses confirmados médicamente que resultaron heridos por los ataques en La Habana dijo a CBS News que sus denuncias fueron "ignoradas por el alto cargo de la embajada y altos funcionarios del Departamento de Estado en Washington por meses".

Este funcionario que no está autorizado para hablar con periodistas es la primera víctima en dar declaraciones a los medios.

"Sé que estaban tratando de ocultar los ataques. Lo que más me molesta es cuando la gente intentó desesperadamente proteger a otras personas y fueron ignoradas", lamentó.

De acuerdo con esta víctima que guardó anonimato, el Departamento de Estado "presionó" a algunos funcionarios de la embajada estadounidense heridos por los ataques para que permanecieran en la Isla, en lugar de restringir sus tareas, y "esperó demasiado tiempo" para retirar personal no esencial y a todas las familias de La Habana el 29 de septiembre.

"¿Por qué tomó tanto tiempo sacar a los cónyuges y a los niños de allí? No sé cómo pueden justificar dejar a nadie ahí en este momento, desde una perspectiva de seguridad", se preguntó esta víctima que habló con CBS.

Asimismo, criticó el tratamiento inicial ofrecido por los médicos en la Universidad de Miami en EEUU y también en La Habana que calificó de "superficial e incompleto".

Según CBS, los estadounidense afectados por los ataques están siendo tratadas actualmente por neurólogos de la Universidad de Pensilvania después de quejarse de dolores de cabeza, incapacidad para recordar palabras y frases comunes, pérdida de audición, problemas de visión y otros problemas de salud.

El funcionario que habló con CBS se quejó de "escuchar sonidos muy fuertes como un insecto y un sonido parecido al láser, pero también cree que otros ataques ocurrieron silenciosamente durante la noche".

Esta víctima, además, sostuvo que los ataques tuvieron lugar en las viviendas del personal de EEUU en La Habana, en habitaciones de hoteles y en la propia embajada.

"Si puede suceder en nuestros hogares, si puede suceder en la embajada, puede ocurrir en cualquier lugar", dijo la víctima.

El Departamento de Estado insiste en que ha tomado los incidentes en serio: "Nuestro enfoque desde el comienzo de estos incidentes ha sido en la salud y el bienestar de nuestro personal. Ellos siguen siendo nuestra prioridad", dijo a CBS News un portavoz del Departamento de Estado para Asuntos del Hemisferio Occidental.

La portavoz de la ONU, Heather Nauert, dijo a la prensa la semana pasada: "No queríamos traer a nuestra gente a casa, querían estar allí, sirviendo a los ciudadanos estadounidenses y también a la comunidad cubana y aquellos que quieren venir aquí a Estados Unidos. Lamentable realidad es que simplemente no podemos asumir ese riesgo con la seguridad de nuestros estadounidenses".

El Departamento de Estado de EEUU informó a principios de agosto que su misión en la embajada de La Habana había experimentado síntomas físicos causados ​​por "incidentes" no especificados que comenzaron a finales de 2016. Y a principios de septiembre notificó más "incidentes" de este estilo que tuvieron lugar en agosto.

Sobre estos ataques, poco se sabe hasta ahora: los sitios donde tuvieron lugar (las viviendas del personal diplomático, los hoteles Nacional y Capri), un número de afectados (22 estadounidenses y cinco canadienses), presuntas afectaciones médicas como pérdida de la audición, así como la descripción de lo que oyeron los afectados: un ruido "alto y ensordecedor, similar al zumbido creado por los insectos o a un metal arañando el suelo.

Estos ataques han conllevado la decisión de EEUU de recortar las misiones consulares de La Habana y Washington. Los cubanos ya no podrán solicitar visados en la embajada de la capital y tendrán que viajar a un tercer país para hacerlo —lo que representa un problema para los nacionales de la Isla que solo pueden viajar sin visado a una veintena de países—

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da albertico il Mer 11 Ott 2017 - 2:08

Asere SI piensas volver a levantar el forum poniendo articulos en español pues estamos fritos.Nadie se mete un articolo tan largo y siempre no vamos a salir de lo mismo.A nadie le importa la politica y menos cuando tengan que traducir.Pero si a ti te gusta eso para mi no hay problema

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3200
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:13

albertico ha scritto:Asere SI piensas volver a levantar el forum poniendo articulos en español pues estamos fritos.Nadie se mete un articolo tan largo y siempre no vamos a salir de lo mismo.A nadie le importa la politica y menos cuando tengan que traducir.Pero si a ti te gusta eso para mi no hay problema


titi despreocupate...
creo que eres tu que no tiene gana de saber..lo que paso' con estos ataques acusticos...
invero assai misteriosos.. Basketball confused

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:17

cronologia delle noticias...acustiche Exclamation

da agosto scorso..



Diplomatici Usa a Cuba vittime di "attacchi acustici"


Gli episodi sarebbero avvenuti nel 2016. Due hanno avuto seri problemi di salute, uno ha perso l'uso dell'udito. L'Avana nega ogni responsabilità, ma intanto gli Stati Uniti hanno espulso "per rappresaglia" due funzionari cubani a Washington

NEW YORK - I diplomatici e dipendenti del Dipartimento di Stato americano in servizio all'ambasciata Usa a L'Avana sarebbero stati vittime di un 'attacco acustico' condotto attraverso alcune apparecchiature elettroniche che hanno provocato seri problemi di salute ad almeno due delle vittime, costrette a tornare in patria per curarsi. Lo riferiscono fonti dell'amministrazione Usa, che spiegano così i 'misteriosi incidenti' che nel maggio scorso hanno portato per rappresaglia all'espulsione di due diplomatici cubani a Washington.

Uno dei dipendenti americani colpiti avrebbe subito una perdita permanente di udito. Gli episodi di attacco acustico sarebbero più di uno, tutti
nel corso del 2016. Le autorità cubane negano ogni responsabilità e assicurano di non sapere nulla dell'episodio sul quale però sta ora indagano l'Fbi. Dalla ripresa dei rapporti diplomatici tra Usa e Cuba nel 2015 non si erano più verificati fatti del genere.



_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da albertico il Mer 11 Ott 2017 - 2:18

Es verdad me importa un carajo pero yo te lo digo Por el forum no Por mi...yo siempre voy a estar Por Aqui

_________________
Nadie sabes las vueltas que nos tiene preparadas el destino

Si los Estados Unidos pretenden con estos cambios que Cuba regrese al capitalismo y regrese a ser un Pais servil a los intereses egemonicos de los grupos economicamente mas poderoso de los Estados Unidos, deben estar sonando (Mariela Castro Espin  20 de Diciembre 2014)


Malgrado certi titoli enfatici e scorretti in Italia (ma che fine hanno fatto le scuole e i manuali del buon giornalismo?) l’embargo Usa non è caduto contro Cuba. Tocca al Congresso –a maggioranza repubblicana sia alla Camera che al Senato- eliminarlo, e l’azione del Presidente per ora apre solo la strada.

TITI,
NO TE ESTOY PRESIONANDO SOLO QUE DEBES ESTAR MUY SEGURO DE TOMAR UNA DESICION.
avatar
albertico

Messaggi : 3200
Data d'iscrizione : 04.11.12
Località : Vicenza
Carattere : Allergico alle richieste di ayudas y di ricariche singole doppie o triple

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:22


Il giallo degli attacchi acustici a Cuba.
Già colpiti diciannove diplomatici Usa
Danni all’udito e edemi cerebrali.
Ancora mistero sui colpevoli


Sembra un film di James Bond, e il colpevole è probabilmente una Spectre che vuole guastare i ritrovati buoni rapporti tra Cuba e gli Stati Uniti. Diciannove diplomatici americani che lavorano all’ambasciata dell’Avana sono stati improvvisamente colpiti da perdita dell’udito, forti mal di testa, leggeri edema cerebrali, perdita dell’equilibrio e deficit cognitivo.



Il Dipartimento di Stato sospetta che a causare queste gravi patologie sia un’arma sonica segreta, che viene usata contro i diplomatici nei pressi delle loro abitazioni. Washington ha protestato con il governo dell’Avana, ma senza accusarlo di essere responsabile, e il ministero dell’Interno cubano ha risposto che «Cuba non ha mai permesso né permetterà che il suo territorio venga usato per azioni contro diplomatici accreditati». Nell’attesa di fare chiarezza, due diplomatici cubani sono stati espulsi dagli Stati Uniti all’inizio di agosto.



I misteriosi attacchi contro il personale dell’ambasciata americana sono cominciati nell’autunno del 2016 e sono continuati fino all’aprile del 2017, quando si sono improvvisamente interrotti. Ma l’American Foreign Service Association, il sindacato dei diplomatici, ha denunciato che sono ripresi nel mese di agosto. Molti dei 19 funzionari colpiti hanno perso l’udito e altri hanno subito danni cerebrali traumatici che si pensa dovuti a onde sonore. Quasi tutti sono dovuti rientrare negli Stati Uniti per farsi curare. Heather Nauert, portavoce del Dipartimento di Stato, è per ora prudente: «Le indagini non sono terminate - ha detto - e rivedremo le nostre valutazioni sugli scopi degli attacchi man mano che avremo nuove informazioni. Possiamo confermare che un altro incidente si è verificato lo scorso mese, ed è oggetto di indagine».



Tra le persone colpite c’è anche un diplomatico canadese, ma viene considerato una vittima collaterale perché i funzionari delle ambasciate abitano tutti nella stessa zona. Le case nelle quali vivono appartengono al governo cubano e sono certamente piene di microspie, ma probabilmente non di armi segrete. Molte delle patologie accertate tra il personale sono riconducibili all’emissione ad alta o bassa frequenza di ultrasuoni o infrasuoni non udibili dall’orecchio umano, ma in grado di produrre danni considerevoli all’organismo, fino alla sordità e ai danni cerebrali traumatici. Le armi soniche sono già in dotazione di molte forze dell’ordine e vengono usate per disperdere la folla nelle manifestazioni violente o per respingere l’assalto di pirati in mare.



Costruire un dispositivo ultrasonico di modesta potenza, delle dimensioni di un pacchetto di sigarette, è abbastanza facile e i pezzi si trovano in vendita su Internet. Ma per ridurre alla sordità un uomo a una distanza di 50 metri occorrerebbe un’apparecchiatura grande come un’auto, non facile da maneggiare. Colleen Le Prell, audiologo dell’Università del Texas, ha detto di non ricordare «esempi di improvvisa perdita di udito causata da suoni non udibili» e ha invitato a concentrarsi su droghe e veleno. In passato, i diplomatici americani erano oggetto all’Avana di ripetuti danneggiamenti alle loro proprietà, che erano però cessati con la distensione tra i due Paesi avviata nel 2015 da Barack Obama e Raul Castro. Un funzionario del Dipartimento di Stato ha detto alla Cnn che si sospetta che dietro agli attacchi ci sia un terzo Paese che vuole vendicarsi degli americani per qualche ragione. Il pensiero va subito alla Russia che ha avuto strettissimi legami con Cuba per molti anni, ma i Paesi che ce l’hanno con Washington sono molti. Il mistero continua, e non sarà facile venirne a capo.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:25


Stati Uniti, stop ai viaggi verso Cuba: cittadini americani invitati a non raggiungere l'isola


r


WASHINGTON - Gli Stati Uniti interrompono, a scadenza indefinita, il rilascio di visti per Cuba e fermano i viaggi delle delegazioni ufficiali in seguito agli attacchi acustici contro il personale dell'ambasciata. I cittadini americani sono stati invitati a non recarsi a Cuba per il timore di possibili 'attacchi' negli hotel dell'isola che potrebbero mettere a repentaglio la salute dei viaggiatori.

Gli Usa hanno ordinano al 60 per cento dello staff dell'ambasciata americana al'Avana di lasciare la sede di rappresentanza in seguito a "specifici attacchi" contro i diplomatici statunitensi. Sull'isola rimarrà soltanto il "personale d'emergenza": gli altri funzionari, con i propri familiari, faranno ritorno in patria.

Il Segretario di Stato americano, Rex Tillerson, durante un incontro di tre giorni fa con il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez, aveva espresso la propria preoccupazione per la vicenda. La portavoce del dipartimento di Stato, Heather Nauert, aveva definito la conversazione tra i due "franca". Il governo americano, già da giorni, stava pensando di prendere questo provvedimento.

LA CARTA: Cuba alle porte degli Stati Uniti

Gli attacchi risalirebbero al 2016 e sarebbero stati molteplici. Ventuno diplomatici hanno accusato dei fastidi alle orecchie. Due, in particolare, hanno avuto seri problemi di udito: uno ha perso la capacità di sentire in modo permanente. Le autorità cubane negano ogni responsabilità e assicurano di non sapere nulla dell'episodio sul quale sta indagando l'Fbi. Tra le ipotesi, che hanno spinto a chiudere le sede diplomatica Usa sull'isola, la possibilità che le interferenze siano manovrate da un terzo Stato.

L'ambasciata americana a Cuba era stata riaperta
dopo 54 anni di gelo nel 2015, durante l'amministrazione Obama. Era stato proprio il presidente democratico a ristabilire i rapporti diplomatici tra i due Paesi grazie a un accordo con Raul Castro.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:28



Gli Stati Uniti hanno ordinato al 60% dello staff dell’ambasciata americana all’Avana di lasciare la sede di rappresentanza, in seguito ad “attacchi acustici” contro i propri diplomatici a Cuba. Secondo le fonti ufficiali americane citate dalla Associated Press, gli Usa hanno deciso di lasciare sull’isola soltanto il “personale di emergenza”. Inoltre la Casa Bianca ha interrotto, a scadenza indefinita, il rilascio di visti a Cuba e fermato i viaggi di delegazioni ufficiali. Gli Stati Uniti hanno anche diffuso una allerta ufficiale per i cittadini americani in visita a Cuba. Il documento del dipartimento di Stato sottolinea che diversi dipendenti dell’ambasciata americana all’Avana sono stati oggetto di “specifici attacchi”, che hanno avuto luogo in residence e hotel frequentati da americani. Il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, ha però detto che verrano mantenute le relazioni diplomatiche.

La nuova crisi tra i due Paesi arriva a poco più di due anni di distanza da quando, in seguito agli sforzi di Barack Obama, nel luglio 2015 Usa e Cuba avevano ripreso ufficialmente una relazione diplomatica dopo cinque decenni di tensioni. La causa, spiegano i giornali americani, sono i presunti “attacchi acustici” ad opera di “un’arma sonora nascosta” di cui sarebbero rimasti vittima alcuni diplomatici americani nell’autunno 2016. Dopo mesi d’indagine, l’Fbi ha concluso che qualcuno ha utilizzato dei dispositivi elettronici che emettono onde sonore non udibili ma in grado di creare “danni fisici” nelle persone investite. L’udito di almeno uno dei funzionari sarebbe stato danneggiato in modo permanente. Il dipartimento di Stato si dice convinto che cittadini Usa possano essere a rischio a Cuba anche se non sono diplomatici. Nell’allerta si descrivono anche i sintomi accusati dalle vittime degli attacchi, quali perdita dell’udito, disturbi di tipo cognitivo, difficoltà nel sonno, affaticamento, mal di testa e capogiri.

La prima risposta degli Stati Uniti agli “attacchi acustici” era stata, lo scorso maggio, l’espulsione di due diplomatici cubani dagli Usa. “L’Avana ha l’obbligo di proteggere il personale dell’ambasciata e le loro famiglie come previsto dalla Convenzione di Vienna“, aveva poi ribadito martedì scorso il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Heather Nauert, dopo l’incontro tra il Segretario di Stato Tillerson e il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez. Il faccia a faccia è stato il primo contatto diplomatico di alto livello tra i due paesi da quando Donald Trump è diventato presidente. Nauert aveva aggiunto che i due diplomatici hanno avuto una “ferma e sincera” discussione sulla questione.

Il ministro Rodriguez aveva fatto sapere a Tillerson che “secondo i risultati preliminari ottenuti dalle autorità cubane nelle loro indagini, che hanno tenuto in considerazione le informazioni fornite dalle autorità statunitensi, non esistono ancora prove della causa o dell’origine dei disturbi segnalati dai diplomatici statunitensi”. “Cuba non ha mai permesso che il proprio territorio venga utilizzato per qualsiasi azione contro agenti diplomatici”, aveva dichiarato lo stesso Rodriguez al termine dell’incontro.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Mer 11 Ott 2017 - 2:32

Nuova escalation nella crisi diplomatica tra gli Stati Uniti e Cuba. Un altro cittadino americano è rimasto ferito in seguito ai misteriosi 'attacchi acusticì nell'isola caraibica, portando a 22 il numero delle vittime, quasi tutti diplomatici e personale del Dipartimento di stato. La notizia ha scatenato l'ira del presidente Donald Trump e una reazione immediata da parte dell'amministrazione Usa, che ha deciso l'espulsione di 15 diplomatici cubani dell'ambasciata a Washington. Di fatto una "rappresaglia" comunicata telefonicamente all'ambasciatore dell'Avana nella capitale statunitense. I membri del suo staff espulsi - gli è stato riferito - dovranno lasciare il Paese entro sette giorni.

«La decisione è stata presa poichè Cuba non ha adottato le misure necessarie per proteggere i nostri diplomatici, in conformità agli obblighi della Convenzione di Vienna», ha fatto sapere il Dipartimento di Stato in una nota, precisando che l'ordine «garantirà l'equità nelle rispettive operazioni». «Continuiamo a mantenere relazioni diplomatiche con l'Avana e a cooperare mentre portiamo avanti l'inchiesta su questi attacchi», ha precisato Foggy Bottom, anche se la mossa rappresenta una ulteriore e pericolosa impennata delle tensioni dopo il disgelo fortemente voluto da Barack Obama. Disgelo ora frenato da Donald Trump. «Non attribuiamo alcuna colpa», ha poi spiegato ai media statunitensi un funzionario del Dipartimento di Stato, ribadendo che le espulsioni mirano a «far capire ai cubani che devono fare di più per proteggere la nostra gente sul territorio».

L'obiettivo è poi quello di costringere Cuba a lavorare in emergenza a Washington, dopo che gli Usa la scorsa settimana hanno ridotto drasticamente (del 60%), il personale del Dipartimento di stato nell'isola caraibica. L'amministrazione Trump chiede quindi a Cuba di assicurare la cessazione degli 'attacchi acusticì, e solo allora la situazione potrà tornare alla normalità. Di fatto ad oggi nessuno è stato in grado risolvere il mistero sui 'disturbì accusati da diplomatici americani di stanza a Cuba, tra cui problemi all'udito, alla vista e capogiri. Fin da subito le spiegazioni sono state inquadrate in due filoni: da una parte l'ipotesi dell'uso di non meglio specificate 'armi acustichè, dall'altra la possibilità che si sia trattato di un tentativo di sorveglianza la cui tecnologia è sfuggita di mano.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da mosquito il Lun 23 Ott 2017 - 1:01

https://www.cubanet.org/destacados/aumenta-la-cifra-de-afectados-por-ataques-acusticos-en-cuba/


Aumenta la cifra de afectados por ‘ataques acústicos’ en Cuba

El Gobierno de Donald Trump elevó hoy a 24 el número de estadounidenses afectados por los supuestos ataques sónicos en Cuba, pero subrayó que eso no significa que haya habido nuevos incidentes desde finales de agosto pasado, cuando se registró el último suceso confirmado.

“Basándonos en las evaluaciones continuas del personal del Gobierno estadounidense, podemos confirmar que 24 personas han experimentado efectos en su salud debido a los ataques”, dijo en un comunicado la portavoz del Departamento de Estado, Heather Nauert.

Hasta ahora eran 22 las víctimas confirmadas por Washington de los misteriosos ataques, que supuestamente comenzaron a finales de 2016 y han causado síntomas como pérdida de audición y problemas cognitivos.

La actualización de la cifra se basa en “evaluaciones médicas del personal que resultó afectado por los incidentes este año” y “no reflejan nuevos ataques”, indicó Nauert.

“El ataque médicamente confirmado más reciente tuvo lugar hacia finales de agosto. Nuestro personal está recibiendo evaluaciones y cuidados médicos completos”, aseguró la portavoz.

“No podemos descartar que haya más casos a medida que nuestros profesionales médicos siguen evaluando a miembros de la comunidad de la embajada” estadounidense en La Habana, añadió.

En respuesta a los ataques, el Departamento de Estado ha retirado a la mayoría de su personal en La Habana y aconsejado a los estadounidenses que no viajen a la isla, además de ordenar como represalia la salida de 15 diplomáticos cubanos que trabajaban en la embajada de ese país en Washington.

El Gobierno estadounidense no ha culpado, por ahora, al Ejecutivo cubano por lo ocurrido y ha insistido en que desconoce “qué o quién” provocó esos incidentes, un tema que está investigando el Buró Federal de Investigaciones (FBI).

La portavoz de la Casa Blanca, Sarah Sanders, no quiso contestar durante su conferencia de prensa diaria a la pregunta de si Trump tiene confianza en la investigación estadounidense sobre los ataques, y dijo únicamente que esa pesquisa “sigue activa”.

Sanders añadió que no cree que Trump “haya contactado a ninguna de las víctimas” de los ataques por ahora, al ser preguntada al respecto.

Trump aseguró el lunes que cree que “Cuba es responsable” de los supuestos ataques sónicos, aunque el Departamento de Estado se apresuró a aclarar, en un cable dirigido a sus embajadas en el extranjero, que no ha asignado, de momento, culpa por el suceso.

No obstante, Washington sí acusa a La Habana de no haber cumplido con su obligación de garantizar la seguridad de los funcionarios estadounidenses en su territorio.

El Gobierno cubano ha negado toda responsabilidad en los incidentes y ha asegurado que los ha estado investigando desde que tuvo conocimiento de ellos, aunque se ha quejado de la falta de cooperación de las autoridades estadounidenses a la hora de compartir información y de la falta de pruebas de los sucesos.

_________________
"..non dovete esssere egoisti e pensare con la pinguita
dovete pensare il bene del populo cubano.."


i dettagli, gli possiamo lasciare a la fantasia di ognuno ..
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16384
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ataques acusticos

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum