Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Chi è in linea
In totale ci sono 5 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 85 il Sab 9 Giu 2012 - 10:49
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Messaggio Da arcoiris il Lun 2 Lug 2012 - 1:02





ANSA-REUTERS) - KEY WEST, 1 LUG - Non ce l'ha fatta Penny Palfrey, la donna australiana di 49 anni, che voleva percorrere a nuoto - usando solo le proprie braccia e senza la protezione della gabbia antisqualo - a percorrere i 150 km che dividono l'isola di Cuba dalla Florida. Poco dopo la mezzanotte (ora locale negli Stati Uniti)- dopo 40 ore che nuotava - Penny è stata tirata fuori dalle acque dello Stretto della Florida "a causa di una forte corrente proveniente da sud-est che le ha reso impossibile proseguire la traversata".

Questa la spiegazione contenuta in una laconica email inviata alla stampa dal team di sostenitori della nuotatrice. Non è detto il punto esatto in cui Palfrey ha dovuto cedere alla corrente. La maratoneta dell'Oceano, nata in Gran Bretagna ma residente in Australia, era partita lo scorso 29 giugno dalle coste cubane e aveva calcolato di raggiungere gli Stati Uniti entro le 50 ore di nuoto.

La sua sfida sportiva - lanciata per "avvicinare i popoli americano e cubano" - si è però scontrata contro le turbolente acque dello Stretto della Florida, 150 chilometri che dividono l'isola di Fidel Castro dagli Usa. La stessa impresa fu tentata, senza successo, due volte, dall'americana Diana Nyad nel 2011.(ANSA-REUTERS) RF/





http://www.ansa.it/mare/notizie/rubriche/uominiemare/2012/07/01/Cuba-Usa-nuoto-fallita-impresa-49-enne-australiana_7124878.html

_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15646
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Messaggio Da mosquito il Lun 2 Lug 2012 - 2:12

e senza la protezione della gabbia antisqualo

appero'..que deportista.. Shocked
y sin miedo para los tiburones.. Rolling Eyes
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16342
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Messaggio Da arcoiris il Mer 4 Lug 2012 - 10:16

Tra Cuba e Usa, le bracciate del destino

Ha 49 anni e la pelle abbronzata dal sole, si chiama Penny Palfrey e lo scorso weekend ha tentato di attraversare a nuoto una distanza di circa 166 chilometri tra Cuba e Stati Uniti. È partita dall’Havana venerdì alle 7 di mattina e alle 9 di sabato aveva già nuotato per metà tragitto, oltre 80 chilometri.

Scortata da un kayak, senza una gabbia per proteggersi dagli squali, la nuotatrice britannico-australiana voleva registrare un record sognato da tanti altri atleti. La statunitense Diana Nyad, 62 anni, ci aveva provato in tre occasioni, senza mai riuscire a completare l’intero tragitto. Nel caso di Penny, l’attraversata è stata seguita grazie a un Gps che portava sul suo costume da bagno e, attraverso l’account Twitter @PennyPalfrey, era possibile ottenere informazioni sulla sua esatta localizzazione e sul suo stato fisico. Il tempo dell’attraversata era stato calcolato in 40-50 ore, ma quando aveva già percorso tre quarti del suo tragitto, ha dovuto gettare la spugna.

Il motivo principale? Le forti correnti d’acqua che l’hanno costretta a uscire dall’acqua a mezzanotte del secondo giorno.

La tenace Penny era attorniata dal suo gruppo di appoggio: medici, allenatori, meteorologi, osservatori e due yacht che emanavano ultrasuoni per mettere in fuga squali e altri pesci pericolosi. Durante la prima notte, alcune meduse le avevano provocato irritazioni e fastidi. Ma non è stato questo a costringerla a interrompere la traversata. Penny era partita dal «Club Náutico Internacional Ernest Hemingway», ad ovest della capitale cubana, che quest’anno celebra il suo 20esimo anniversario di fondazione. Aveva dedicato proprio a questo evento la sua impresa e – prima di tuffarsi in mare – aveva ringraziato suo marito Chris Palfrey, i tecnici che l’avevano appoggiata e i funzionari cubani che avevano collaborato al progetto. L’intenso allenamento di preparazione era durato mesi e le era costato un grande sforzo fisico, specialmente per una donna che non è solo madre, ma anche nonna. Nel 1997 l’australiana Susie Maroney riuscì ad attraversare lo stretto della Florida, ma lo fece protetta da una gabbia antisquali. Se Penny ci fosse riuscita questa volta – senza protezioni – sarebbe entrata nel libro dei record. Sarebbe salita di un altro gradino nella sua carriera, che già la vede inclusa nel “Museo internazionale” del nuoto in acque aperte. Detiene infatti il record di 108 chilometri a nuoto in solitaria, stabilito lo scorso anno nelle Isole Caiman.

Anche se non ha raggiunto il suo obiettivo, il gesto di Penny non va visto solo dal punto sportivo, ma soprattutto da quello politico. In questo tratto di mare che ha cercato di attraversare sono passati migliaia di cubani che nelle ultime decadi sono fuggiti dall’isola. Le più famose tragedie verificatesi nello Stretto della Florida sono state quella del ponte marittimo di Camarioca, nel 1965, quella del porto di Mariel, nel 1980, e la Crisi dei Balseros nel 1994. Ma ancora oggi ci sono persone che si gettano in mare a bordo di imbarcazioni molto precarie. Proprio lo stesso giorno in cui la britannico-australiana aveva iniziato a nuotare verso gli Stati Uniti, un gruppo di otto cubani era stato respinto dai guardacoste americani che li avevano intercettati a bordo di una rustica imbarcazione di polistirolo. Anche per questo alcuni esiliati avevano criticato duramente la decisione di far svolgere questa impresa atletica in un tratto di mare che considerano «un cimitero di cubani». Altri ancora hanno sottolineato un certo contrasto tra le cose, tra la linea dura della polizia americana contro chi cerca di raggiungere gli Stati Uniti a bordo di imbarcazioni fai-da-te e le fanfare che avrebbero accolto la possibile prodezza di Penny Palfrey.

Nonostante la varietà di giudizi, a favore o contro il gesto sportivo, ciò che è certo è che a ogni metro percorso da Penny la distanza tra i due Paesi si riduceva. Queste due rive, tanto vicine geograficamente quanto lontane politicamente, si sono sentite – almeno per un weekend – al punto di toccarsi grazie alle braccia di una donna.

http://www.radicali.it/rassegna-stampa/tra-cuba-usa-bracciate-del-destino

_________________
avatar
arcoiris
Admin

Messaggi : 15646
Data d'iscrizione : 25.04.12
Età : 41
Carattere : vieja y desbaratada pero fantasiosa y calientica

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Messaggio Da mosquito il Gio 5 Lug 2012 - 23:47

Nel 1997 l’australiana Susie Maroney riuscì ad attraversare lo stretto della Florida, ma lo fece protetta da una gabbia antisquali. Se Penny ci fosse riuscita questa volta – senza protezioni – sarebbe entrata nel libro dei record. Sarebbe salita di un altro gradino nella sua carriera, che già la vede inclusa nel “Museo internazionale” del nuoto in acque aperte. Detiene infatti il record di 108 chilometri a nuoto in solitaria, stabilito lo scorso anno nelle Isole Caiman.


una verdadera fiera lol! esta Penny.. Surprised


ma forse è meglio che non ci sia riuscita..
aivistomai che Miami con la sua empresa ..sembrasse piu' vicina per quella povera gente che se pone el balsa..
anche hoy.. Rolling Eyes Embarassed
avatar
mosquito
Admin

Messaggi : 16342
Data d'iscrizione : 25.04.12
Località : Bollo.gna
Carattere : el VIEJO puttaniere

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da Cuba a Usa a nuoto, fallita impresa 49/enne australiana

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum